I nuovi stranieri della Serie A: Rachid Ghezzal (Fiorentina)

0

Si avvia alla conclusione la seconda settimana di sosta per le nazionali, con i campionati che torneranno protagonisti già da questo weekend. In Serie A non è partita bene la Fiorentina, che è la protagonista della scheda di oggi sui nuovi stranieri con Rachid Ghezzal.

Nome: Rachid Ghezzal
Data di nascita: 9 maggio 1992
Nazionalità: algerina
Ruolo: attaccante
Costo trasferimento: prestito

L’arrivo a metà agosto di Franck Ribéry (la sua scheda) aveva senza dubbio riacceso a Firenze un entusiasmo che difficilmente si era visto nelle ultime tristi stagioni della Fiorentina. Entusiasmo che, tuttavia, non è stato coltivato molto bene, perché le due sconfitte nelle prime due giornate hanno già gettato ombre sul nuovo ciclo e soprattutto sull’allenatore Vincenzo Montella. Il direttore sportivo Daniele Pradè si è così lanciato negli ultimi giorni di calciomercato in modo convulso, andando a caccia di elementi interessanti per rinforzare la rosa. Proprio così si è arrivati il 2 settembre alla conclusione dell’acquisto di Rachid Ghezzal, preso in prestito oneroso con diritto di riscatto, per un totale di dieci milioni di euro, dal Leicester. Classe 1992 arriva in Italia dove suo fratello maggiore, Abdelkader, ha trascorso la maggior parte della sua carriera, lasciando discreti ricordi soprattutto tra Bari, Parma e Siena. Rachid è cresciuto nelle giovanili del Lione e sembrava destinato a diventare uno dei nuovi astri nascenti del calcio francese, ma ha mancato abbastanza clamorosamente il salto di qualità una volta raggiunta la maturità. Per lui non è servito neanche il trasferimento al Monaco a parametro zero, con ventisei presenze ma sole sette da titolare in Ligue 1 e quattro apparizioni in Champions League. La stagione passata è stato acquistato dal Leicester, ma ha faticato terribilmente ad approcciarsi alla Premier League e all’Inghilterra in generale, finendo ben presto nel dimenticatoio, con sole ventitré partite giocate in tutte le competizioni.

Ghezzal è un attaccante esterno che nella sua carriera è stato impiegato sia largo a destra che a sinistra, ma che predilige nettamente l’out destro, perché così può accentrarsi con il mancino e mettere in mostra le proprie qualità tecniche. Qualità tecniche che gli garantiscono spesso di superare il diretto avversario e creare superiorità numerica, anche se spesso poi non compie la scelta migliore per concretizzare il vantaggio acquisito. Non ha una grande predisposizione al movimento senza palla, infatti preferisce ricevere il pallone sui piedi, oltre a non essere un grande goleador (la sua miglior stagione racconta di dieci gol nel 2015-2016). È abile nella costruzione del gioco e può essere un pezzo interessante del tridente sia con Ribéry che con Federico Chiesa, perché ha qualità differenti da entrambi, anche se inizialmente dovrebbe partire alle spalle di tutti e due nelle gerarchie di Montella. Ghezzal arriva così in Serie A con l’obiettivo primario di rilanciarsi dopo tante e troppe stagioni di buio, puntando a ritrovarsi nel campionato dove suo fratello ha dato il meglio di sé.

[Immagine presa da twitter.com]

I NUOVI STRANIERI DELLA SERIE A 2019-2020 – LE PRECEDENTI SCHEDE

Karlo Letica (SPAL)
Mert Müldür (Sassuolo)
Frank Ribéry (Fiorentina)
Kevin Agudelo (Genoa)
Walace (Udinese)
Léo Duarte (Milan)
Jony (Lazio)
Hernani (Parma)
Martin Škrtel (Atalanta)
Nahitan Nández (Cagliari)
Lasse Schöne (Genoa)
Romelu Lukaku (Inter)
Danilo (Juventus)
Jaromír Zmrhal (Brescia)
Amir Rrahmani (Verona)
Brayan Vera (Lecce)
Sinan Gümüş (Genoa)
Szymon Żurkowski (Fiorentina)
Romario Benzar (Lecce)
Takehiro Tomiyasu (Bologna)
Julian Chabot (Sampdoria)
Jeremy Toljan (Sassuolo)
Florian Ayé (Brescia)
Yevhen Shakhov (Lecce)
Rafael Leão (Milan)
Elif Elmas (Napoli)
Valentino Lazaro (Inter)
Igor (SPAL)
Aleksa Terzić (Fiorentina)
Jerdy Schouten (Bologna)
Jhon Chancellor (Brescia)
Morten Thorsby (Sampdoria)
Stefano Denswil (Bologna)
Jesse Joronen (Brescia)
Denis Vavro (Lazio)
Rodrigo Becão (Udinese)
Adrien Rabiot (Juventus)
Ruslan Malinovskyi (Atalanta)
Diego Godín (Inter)
Sebastian Walukiewicz (Cagliari)
Pau López (Roma)
Andreas Skov Olsen (Bologna)
Matthijs de Ligt (Juventus)
Aaron Ramsey (Juventus)
Gonzalo Maroni (Sampdoria)
Theo Hernández (Milan)