I nuovi stranieri della Serie A: Joel Campbell (Frosinone)

0

Colpo di rilievo per il Frosinone: la formazione ciociara, alla sua seconda esperienza in Serie A dopo il 2015-2016, ha tesserato proprio oggi Joel Campbell, attaccante della Costa Rica reduce dai Mondiali.

Nome: Joel Nathaniel Campbell Samuels
Data di nascita: 26 giugno 1992
Nazionalità: costaricense
Ruolo: attaccante
Costo trasferimento: non definito

Il Frosinone sta rivoltando la squadra in questi ultimi giorni della sessione estiva di calciomercato, in modo da provare ad avere più chances per trovare la prima salvezza in Serie A nella sua storia, visto che la precedente esperienza si era chiusa con la retrocessione. Oggi è arrivato un colpo dall’estero, con l’acquisto a titolo definitivo di Joel Campbell: l’ha anticipato la Lega Serie A, perché a oggi il sito ufficiale della società non l’ha ancora ufficializzato, ma il costaricense è da ieri in Italia e ha completato tutte le formalità burocratiche per il trasferimento a titolo definitivo. Dal 2011, dopo essere venuto alla ribalta nella Copa América in Argentina, era di proprietà dell’Arsenal, ma ai Gunners non era mai riuscito a sfondare (appena quaranta presenze, la maggior parte nella stagione 2015-2016) ed era finito in un lunghissimo giro di prestiti: Lorient, Real Betis (due volte, incluso l’ultimo anno con sole otto presenze in Liga e una in Copa del Rey a causa di un paio di infortuni gravi), Olympiakos, Villarreal e Sporting CP, andando in doppia cifra soltanto in Grecia ma contando tutte le competizioni e non solo il campionato.

Il riepilogo fatto poco fa della carriera di Joel Campbell fa capire come si tratti di un azzardo della proprietà del Frosinone, che spera di aver preso comunque un giocatore in grado di fare la differenza. Le qualità le avrebbe pure, essendo molto rapido e capace di muoversi sia come esterno (su entrambe le fasce) sia come centrale (prima o seconda punta, cosa utile a Moreno Longo per il suo 3-5-2), il problema è che fin qui ha sempre difettato in continuità e a ventisei anni compiuti è da capire se riuscirà a trovarla in Serie A. Ha una chance ghiotta per farlo, perché l’infortunio di Federico Dionisi (oggi la società ha fatto intendere che il problema al ginocchio sinistro, subito nella partita di Coppa Italia di domenica contro il Südtirol, non sarebbe di poco conto) lo potrà catapultare come alternativa a Camillo Ciano, Daniel Ciofani e Stipe Perica già dalla prima giornata lunedì in casa dell’Atalanta, per poi diventare titolare una volta ambientatosi. Ha partecipato a giugno ai Mondiali in Russia, dove ha giocato due partite di cui solo una per intero, contro la Svizzera fornendo anche un assist, ora prova a ravvivare la sua carriera nel campionato italiano.

LE PRECEDENTI SCHEDE

Steven Nzonzi – Roma
Tiémoué Bakayoko – Milan
Edimilson Fernandes – Fiorentina
Vitalie Damaşcan – Torino
Adrian Šemper – Chievo
Kévin Malcuit – Napoli
Esteban Rolón – Genoa
Ronaldo Vieira – Sampdoria
Kevin Mirallas – Fiorentina
Filip Bradarić – Cagliari
Jacob Rasmussen – Empoli
Dušan Vlahović – Fiorentina
Nicholas Opoku – Udinese
Ignacio Pussetto – Udinese
Daouda Peeters – Sampdoria
Darwin Machís – Udinese
Ivan Lakićević – Genoa
Vinícius – Napoli
Júnior Tavares – Sampdoria
Koray Günter – Genoa
Mehdi Bourabia – Sassuolo
Lorenzo Callegari – Genoa
Samuel Mráz – Empoli
Gleison Bremer – Torino
Amin Younes – Napoli
Mitchell Dijks – Bologna
Robin Olsen – Roma
Jeremie Boga – Sassuolo
William Bianda – Roma
Christian Nørgaard – Fiorentina
Johan Djourou – SPAL
Arkadiusz Reca – Atalanta
Rok Vodišek – Genoa
Dávid Hancko – Fiorentina
Daniel Fuzato – Roma
Soualiho Meïté – Torino
Krzysztof Piątek – Genoa
Federico Santander – Bologna
Mattias Svanberg – Bologna
Riza Durmisi – Lazio
Juan Musso – Udinese
Omar Colley – Sampdoria
Valon Berisha – Lazio
Iván Marcano – Roma
Silvio Proto – Lazio
Alban Lafont – Fiorentina
Felipe Vizeu – Udinese
Ante Ćorić – Roma
Justin Kluivert – Roma
Hidde ter Avest – Udinese
Alen Halilović – Milan
Fabián Ruiz – Napoli
Cristiano Ronaldo – Juventus
Darijo Srna – Cagliari
Emre Can – Juventus
Lautaro Martínez – Inter