Poche ore alla fine della sessione di calciomercato, ci sono ancora dei colpi da ufficializzare ma il Torino ha già fatto il botto, prendendo il portiere della nazionale inglese Joe Hart in prestito dal Manchester City.

 

Nome: Charles Joseph John Hart
Data di nascita: 19 aprile 1987
Nazionalità: inglese
Ruolo: portiere
Costo trasferimento: prestito

A diciotto anni da Tony Dorigo il Torino torna ad avere un giocatore inglese in rosa e si tratta di un colpo a sensazione. I granata, dopo anni di problemi in porta con i tanti errori di Davide Padelli e la bocciatura immediata di Alfred Gomis, testato senza convincere nelle prime amichevoli precampionato, hanno puntato in grande e sono riusciti a ottenere dal Manchester City il prestito annuale di Joe Hart, a sua volta scartato da Pep Guardiola che appena arrivato gli ha preferito Willy Caballero prima di acquistare Claudio Bravo dal Barcellona. Dopo quasi trecentocinquanta presenze con i Citizens, con due Premier League in bacheca, e sessantatré con la maglia dell’Inghilterra Hart si rimette in gioco e accetta di cambiare paese per avere la certezza di un posto da titolare e per riscattare qualche papera di troppo, sia in uscita sia su tiri da lontano come accaduto agli Europei: il Torino è la piazza giusta per per farlo, visto che Urbano Cairo e Gianluca Petrachi hanno costruito una rosa ambiziosa che vuole conquistare la prima metà della classifica e magari ripetere la qualificazione alle coppe europee di due anni fa. L’acquisto di Hart, il cui ingaggio sarà in gran parte pagato dal City, è stato accolto con grande soddisfazione dai tifosi che si sono presentati in massa sotto la sede granata per dare il primo saluto al loro nuovo portiere, che vestirà la maglia numero 21. Alto quasi due metri e capace di coprire gran parte dello specchio con il corpo, porta sicuramente tanto entusiasmo e ha grossi stimoli per far bene e dimostrare a Guardiola di aver sbagliato ad accantonarlo senza nemmeno dargli una possibilità reale (fatta eccezione per il ritorno dei play-off di Champions League contro la Steaua Bucarest, dove però il City partiva da un rassicurante 0-5). Il Torino ora è completo in tutti i ruoli, sarà il campo a dire se i granata di Siniša Mihajlovic hanno agito bene sul mercato.

[Immagine presa da torinofc.it]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Seko Fofana – Udinese
Gabriel Barbosa – Inter
Mario Pašalic – Milan
João Mário – Inter
Carlos Salcedo – Fiorentina
Robert Muric – Pescara
Dennis Praet – Sampdoria
Timo Letschert – Sassuolo
Jean-Christophe Bahebeck – Pescara
Frédéric Veseli – Empoli
Giovanni Simeone – Genoa
Marcus Rohdén – Crotone
Slobodan Rajkovic – Palermo
Saša Lukic – Torino
Karol Linetty – Sampdoria
Hernán Toledo – Fiorentina
Moritz Leitner – Lazio
Haitam Aleesami – Palermo
Carlos Sánchez – Fiorentina
Thomas Vermaelen – Roma
Bryan Cabezas – Atalanta
Kevin Diks – Fiorentina
Gustavo Gómez – Milan
Wallace – Lazio
Jordan Lukaku – Lazio
Federico Fazio – Roma
Arkadiusz Milik – Napoli
Bartlomiej Dragowski – Fiorentina
Patrik Schick – Sampdoria
Lucas Boyé – Torino
Ladislav Krejcí – Bologna
Rodrigo de Paul – Udinese
Filip Djuricic – Sampdoria
Ianis Hagi – Fiorentina
Marko Pjaca – Juventus
Gerson – Roma
Leonel Vangioni – Milan
Ádám Nagy – Bologna
Alisson – Roma
Adalberto Peñaranda – Udinese
Bruno Alves – Cagliari
Lucas Ocampos – Genoa
Dani Alves – Juventus
Éver Banega – Inter