I nuovi stranieri della Serie A: Jakub Blaszczykowski (Fiorentina)

0

Ultimi stranieri da presentare per quanto riguarda la Serie A 2015-2016: quello di oggi è uno degli ultimi arrivati, il polacco Jakub “Kuba” Blaszczykowski, nuovo esterno della Fiorentina.

 

Nome: Jakub Blaszczykowski
Data di nascita: 14 dicembre 1985
Nazionalità: polacca
Ruolo: centrocampista
Costo trasferimento: prestito

Quando Joaquín ha fatto sapere ai dirigenti della Fiorentina di voler tornare al Betis Siviglia la società gigliata non ha praticamente avuto scelta, ma per liberare lo spagnolo è stato necessario trovare un sostituto. In poche ore, nell’ultimo giorno di mercato, è stata chiusa la trattativa per prendere dal Borussia Dortmund Jakub Blaszczykowski, per tutti Kuba, in prestito oneroso (un milione di euro) con diritto di riscatto fissato a sei milioni, e così Joaquín è potuto contemporaneamente tornare in Spagna. Tatticamente cambia poco, fuori un esterno destro offensivo per un altro, ma per il resto ci sono tante altre differenze da sottolineare: Joaquín a Firenze aveva ritrovato il rendimento della sua prima parte di carriera, Kuba invece ha giocato poco nelle ultime due stagioni, bloccato a gennaio 2014 dalla rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro che l’ha tenuto fuori per quasi un anno, visto che ha ritrovato il campo nei minuti finali del match di Champions League contro l’Anderlecht del 9 dicembre e soltanto a marzo in DFB-Pokal ha potuto nuovamente disputare novanta minuti per intero. Prima di farsi male il polacco, che a undici anni ha tragicamente assistito all’uccisione della madre da parte del padre, era considerato uno dei migliori esterni non solo della Bundesliga ma di tutta Europa, con un rendimento sempre alto condito da molti gol (addirittura quattordici nella stagione 2012-2013, quando il Borussia Dortmund ha raggiunto la finale di Champions League) e assist, lasciando spesso sul posto gli avversari grazie alla rapidità nel breve e mettendo cross pregevoli per i compagni a centro area, da Alexander Frei a Robert Lewandowski passando per Lucas Barrios. Nei due anni strepitosi del BVB campione sia nel 2010-2011 sia nel 2011-2012 è stato fondamentale nel 4-2-3-1 di Jürgen Klopp, ora dopo otto anni lascia Dortmund per provare una nuova avventura e cercare di recuperare la forma migliore: in fondo deve ancora compiere trent’anni (lo farà il 14 dicembre), quindi non è ancora nella fase discendente della carriera e può benissimo ristabilirsi sotto la guida di Paulo Sousa.

[Immagine presa da facebook.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

William Vainqueur – Roma
Alex Telles – Inter
Mario Lemina – Juventus
Nicolás Castillo – Frosinone
Nathaniel Chalobah – Napoli
Cristian Ansaldi – Genoa
Jaime Báez – Fiorentina
Ivan Perišic – Inter
Matteo Fedele – Carpi
Aleksandar Tonev – Frosinone
Lucas Digne – Roma
Gaspar Iñíguez – Carpi
Emil Krafth – Bologna
Alex Sandro – Juventus
Uros Djurdjevic – Palermo
Antonio Rüdiger – Roma
Diego Capel – Genoa
Matheus Cassini – Palermo
Erick Pulgar – Bologna
Nikola Kalinic – Fiorentina
Sergej Milinkovic-Savic – Lazio
Jules Olivier Ntcham – Genoa
Gilberto – Fiorentina
Edin Džeko – Roma
Samuel Souprayen – Hellas Verona
Daniel Pavlovic – Frosinone
Marten de Roon – Atalanta
Serge Gakpé – Genoa
Abdelhamid El Kaoutari – Palermo
Filip Helander – Hellas Verona
Vlad Chiriches – Napoli
Ricardo Kishna – Lazio
Wojciech Szczesny – Roma
Manuel Iturra – Udinese
Darko Lazovic – Genoa
Aleksandar Trajkovski – Palermo
Patric – Lazio
Kamil Wilczek – Carpi
Cláudio Winck – Hellas Verona
Mario Suárez – Fiorentina
Issa Cissokho – Genoa
Diogo Figueiras – Genoa
Wesley Hoedt – Lazio
Fernando – Sampdoria
Ravel Morrison – Lazio
Niklas Moisander – Sampdoria
João Miranda – Inter
Oscar Hiljemark – Palermo
Ali Adnan – Udinese
Jeison Murillo – Inter
Sami Khedira – Juventus
Luiz Adriano – Milan
Martín Montoya – Inter
Mario Mandžukic – Juventus
Geoffrey Kondogbia – Inter
Carlos Bacca – Milan