I nuovi stranieri della Serie A: Gleison Bremer (Torino)

0
Bremer Torino

Oggi verrà svelato il calendario della Serie A 2018-2019 e continua la rubrica di SpazioCalcio che vi presenta i nuovi stranieri arrivati nel nostro campionato. È il turno di Gleison Bremer, difensore acquistato dal Torino.

Nome: Gleison Bremer Silva Nascimento
Data di nascita: 18 marzo 1997
Nazionalità: brasiliana
Ruolo: difensore
Costo trasferimento: 5.800.000€

I quarantasei gol subiti nella passata stagione dal Torino sono stati decisamente troppi per una squadra che punta alla qualificazione alle coppe europee con un allenatore come Walter Mazzarri. I granata hanno anche perso l’esperienza di Nicolás Burdisso al centro della difesa e così il direttore sportivo Gianluca Petrachi si è messo fin da giugno sulle tracce di un difensore giovane con grandi potenzialità. Il nome scelto inizialmente era Lucas Veríssimo, classe 1995 in forza al Santos, ma dopo quasi un mese di negoziazione con il club brasiliano i dirigenti granata non sono riusciti a condurre la trattativa a buon fine. Così la società di Urbano Cairo ha cambiato obiettivo ed in pochi giorni si è definito l’arrivo nel capoluogo piemontese di Gleison Bremer, sempre un difensore brasiliano ma due anni più giovane rispetto a Veríssimo. L’accordo con l’Atlético Mineiro si è chiuso sulla base di cinque milioni ed ottocentomila euro con un contratto quinquennale per il giocatore. Bremer arriva al Torino dopo essere diventato a tutti gli effetti un titolare dell’Alvinegro dall’aprile di quest’anno con l’inizio della nuova Série A. Ha collezionato anche due presenze nella Copa Sudamericana, ma il club brasiliano è stato eliminato nel primo turno dal San Lorenzo. La sua avventura in granata non è, tuttavia, iniziata benissimo, perché ha dovuto saltare alcuni giorni del ritiro di Bormio per problemi con il permesso di soggiorno poi risolti.

Bremer è un difensore centrale che potrebbe adattarsi molto bene ai dettami tattici della linea a tre difensiva di Mazzarri, infatti, riesce a dare il suo meglio quando si trova in marcatura diretta sull’avversario, anche perché riesce a sfruttare al massimo la sua prestanza fisica. Non è molto dotato a livello tecnico nella costruzione dell’azione da dietro, così come soffre abbastanza contro avversari dalla struttura fisica differente dalla sua. Con il tecnico di San Vincenzo potrà comunque lavorare sui propri difetti, partendo probabilmente come prima riserva del reparto arretrato con la possibilità di inserirsi soprattutto come centrale di destra della linea a tre, un ruolo che ben si adatta alle sue caratteristiche e che gli permetterà un ambientamento più tranquillo alla Serie A.

LE PRECEDENTI SCHEDE

Amin Younes – Napoli
Mitchell Dijks – Bologna
Robin Olsen – Roma
Jeremie Boga – Sassuolo
William Bianda – Roma
Christian Nørgaard – Fiorentina
Johan Djourou – SPAL
Arkadiusz Reca – Atalanta
Rok Vodišek – Genoa
Dávid Hancko – Fiorentina
Daniel Fuzato – Roma
Soualiho Meïté – Torino
Krzysztof Piątek – Genoa
Federico Santander – Bologna
Mattias Svanberg – Bologna
Riza Durmisi – Lazio
Juan Musso – Udinese
Omar Colley – Sampdoria
Valon Berisha – Lazio
Iván Marcano – Roma
Silvio Proto – Lazio
Alban Lafont – Fiorentina
Felipe Vizeu – Udinese
Ante Ćorić – Roma
Justin Kluivert – Roma
Hidde ter Avest – Udinese
Alen Halilović – Milan
Fabián Ruiz – Napoli
Cristiano Ronaldo – Juventus
Darijo Srna – Cagliari
Emre Can – Juventus
Lautaro Martínez – Inter