I nuovi stranieri della Serie A: Filip Bradarić (Cagliari)

0

Ieri sera il Cagliari ha ufficializzato l’arrivo a titolo definitivo del centrocampista croato Filip Bradarić: questa la sua scheda di presentazione.

Nome: Filip Bradarić
Data di nascita: 11 gennaio 1992
Nazionalità: croata
Ruolo: centrocampista
Costo trasferimento: 5.000.000€

Un vice campione del mondo al Cagliari. È Filip Bradarić, che nello scorso mese di luglio è andato a un passo dall’alzare la coppa più ambita con la Croazia, arrivata sino alla finale persa 4-2 contro la Francia. Nel torneo in Russia ha giocato appena venticinque minuti contro l’Islanda, nella terza partita della fase a gironi, ma pur avendo totalizzato solo cinque presenze è stato sempre convocato dall’arrivo del commissario tecnico Ante Čačić, segno che è parte integrante di una delle nazionali con il maggior tasso tecnico del momento. I rossoblù l’hanno prelevato a titolo definitivo dal Rijeka per circa cinque milioni di euro, con un contratto quinquennale, dandogli quindi la possibilità di esprimere le sue qualità anche fuori dai confini nazionali, perché fin qui aveva sempre giocato in patria (Hajduk Spalato e Primorac le altre due squadre in cui aveva militato in precedenza).

Con Nicolò Barella e Luca Cigarini ancora in bilico per Bradarić si aprono più fronti nel 4-3-1-2 di Rolando Maran, fermo restando che sarà certamente titolare. Il ruolo a lui più congeniale è quello di centrale di centrocampo, anche se fra Rijeka e Croazia è stato utilizzato prevalentemente come uno dei due davanti alla difesa nel 4-2-3-1 e quindi non in una mediana a tre: è più un playmaker e uomo d’ordine in mezzo che una mezzala o un trequartista. Porta con sé un discreto numero di gol, nove in centoquarantuno presenze nel massimo campionato croato, ma la sua forza a livello realizzativo è soprattutto negli assist per i compagni, vista la lucidità con cui gestisce il pallone. In Sardegna troverà i connazionali Marko Pajač e Darijo Srna, e quest’ultimo inevitabilmente è stato un fattore nella scelta (sulle tracce di Bradarić c’era anche il Bordeaux), con questo colpo il direttore sportivo Marcello Carli ha risolto la questione relativa al regista e a una settimana dall’esordio ufficiale, nel terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, la rosa del Cagliari è quasi completata.

LE PRECEDENTI SCHEDE

Jacob Rasmussen – Empoli
Dušan Vlahović – Fiorentina
Nicholas Opoku – Udinese
Ignacio Pussetto – Udinese
Daouda Peeters – Sampdoria
Darwin Machís – Udinese
Ivan Lakićević – Genoa
Vinícius – Napoli
Júnior Tavares – Sampdoria
Koray Günter – Genoa
Mehdi Bourabia – Sassuolo
Lorenzo Callegari – Genoa
Samuel Mráz – Empoli
Gleison Bremer – Torino
Amin Younes – Napoli
Mitchell Dijks – Bologna
Robin Olsen – Roma
Jeremie Boga – Sassuolo
William Bianda – Roma
Christian Nørgaard – Fiorentina
Johan Djourou – SPAL
Arkadiusz Reca – Atalanta
Rok Vodišek – Genoa
Dávid Hancko – Fiorentina
Daniel Fuzato – Roma
Soualiho Meïté – Torino
Krzysztof Piątek – Genoa
Federico Santander – Bologna
Mattias Svanberg – Bologna
Riza Durmisi – Lazio
Juan Musso – Udinese
Omar Colley – Sampdoria
Valon Berisha – Lazio
Iván Marcano – Roma
Silvio Proto – Lazio
Alban Lafont – Fiorentina
Felipe Vizeu – Udinese
Ante Ćorić – Roma
Justin Kluivert – Roma
Hidde ter Avest – Udinese
Alen Halilović – Milan
Fabián Ruiz – Napoli
Cristiano Ronaldo – Juventus
Darijo Srna – Cagliari
Emre Can – Juventus
Lautaro Martínez – Inter