I nuovi stranieri della Serie A: David Ospina (Napoli)

0

Riparte, anche a calciomercato chiuso, per l’ultima settimana la rubrica di SpazioCalcio.it che presenta i nuovi giocatori stranieri arrivati quest’estate in Serie A: oggi tocca al portiere del Napoli David Ospina.

Nome: David Ospina Ramírez
Data di nascita: 31 agosto 1988
Nazionalità: colombiana
Ruolo: portiere
Costo trasferimento: prestito

Una rincorsa durata tutta l’estate e l’annuncio arrivato solo a pochi istanti dalla fine del calciomercato. È il tentativo del Napoli di comprare un altro portiere, per dare ad Alex Meret la possibilità di recuperare dopo l’infortunio dei primi giorni di ritiro a Dimaro Folgarida: inizialmente si pensava dovesse essere Guillermo Ochoa, ma lo Standard Liegi ha fatto muro, poi è spuntato l’ex Fiorentina Ciprian Tătăruşanu senza però scaldare particolarmente e infine è arrivato David Ospina, in uscita dall’Arsenal dopo essere diventato il terzo portiere alle spalle di Petr Čech e Bernd Leno. Un profilo di esperienza ma pure di assoluto valore, perché si tratta del titolare indiscusso dei pali della Colombia e si è contraddistinto due mesi fa ai Mondiali, dove è arrivato a un passo dall’eliminare l’Inghilterra poi classificatasi quarta (sconfitta ai rigori, paradone uno a Jordan Henderson valso l’illusorio vantaggio parziale). Pur non essendo altissimo (183 centimetri) compensa con l’agilità e degli interventi a volte eccessivamente spettacolari ma comunque efficaci.

Arriva in prestito oneroso con diritto di riscatto, dopo aver superato il Beşiktaş che sembrava essere la sua destinazione una volta capito che era ai margini coi Gunners. A Londra non ha avuto molta fortuna, perché ha sempre raggiunto un buon numero di presenze (settanta in quattro anni, molte più nelle coppe che in Premier League) ma senza mai diventare titolare fisso, cosa avvenuta invece in Francia al Nizza dal 2008 al 2014. Ufficializzato venerdì pomeriggio, è subito partito per Roma ma alla fine nella vittoria per 1-2 contro la Lazio ha giocato Orestis Karnezis, nonostante i tanti errori nelle amichevoli: questo pomeriggio il primo allenamento agli ordini di Carlo Ancelotti e da sabato, nell’esordio al San Paolo col Milan del grande ex Gonzalo Higuaín, sarà un ballottaggio col greco per difendere i pali azzurri, che poi diventerà a tre una volta rientrato Meret. In patria è da anni una star, a Napoli proverà a diventarlo cercando di battere un’agguerrita concorrenza.

[Immagine presa da twitter.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Joaquín Ardaiz – Frosinone
Samu Castillejo – Milan
Joel Campbell – Frosinone
Steven Nzonzi – Roma
Tiémoué Bakayoko – Milan
Edimilson Fernandes – Fiorentina
Vitalie Damaşcan – Torino
Adrian Šemper – Chievo
Kévin Malcuit – Napoli
Esteban Rolón – Genoa
Ronaldo Vieira – Sampdoria
Kevin Mirallas – Fiorentina
Filip Bradarić – Cagliari
Jacob Rasmussen – Empoli
Dušan Vlahović – Fiorentina
Nicholas Opoku – Udinese
Ignacio Pussetto – Udinese
Daouda Peeters – Sampdoria
Darwin Machís – Udinese
Ivan Lakićević – Genoa
Vinícius – Napoli
Júnior Tavares – Sampdoria
Koray Günter – Genoa
Mehdi Bourabia – Sassuolo
Lorenzo Callegari – Genoa
Samuel Mráz – Empoli
Gleison Bremer – Torino
Amin Younes – Napoli
Mitchell Dijks – Bologna
Robin Olsen – Roma
Jeremie Boga – Sassuolo
William Bianda – Roma
Christian Nørgaard – Fiorentina
Johan Djourou – SPAL
Arkadiusz Reca – Atalanta
Rok Vodišek – Genoa
Dávid Hancko – Fiorentina
Daniel Fuzato – Roma
Soualiho Meïté – Torino
Krzysztof Piątek – Genoa
Federico Santander – Bologna
Mattias Svanberg – Bologna
Riza Durmisi – Lazio
Juan Musso – Udinese
Omar Colley – Sampdoria
Valon Berisha – Lazio
Iván Marcano – Roma
Silvio Proto – Lazio
Alban Lafont – Fiorentina
Felipe Vizeu – Udinese
Ante Ćorić – Roma
Justin Kluivert – Roma
Hidde ter Avest – Udinese
Alen Halilović – Milan
Fabián Ruiz – Napoli
Cristiano Ronaldo – Juventus
Darijo Srna – Cagliari
Emre Can – Juventus
Lautaro Martínez – Inter