Ottava scheda di presentazione degli stranieri debuttanti in Serie A, stavolta tocca a Adam Nagy, nuovo acquisto del centrocampo del Bologna.

 

Nome: Adam Nagy
Data di nascita: 17 giugno 1995
Nazionalità: ungherese
Ruolo: centrocampista
Costo trasferimento: 1.500.000€

La crescita della nazionale ungherese passa anche grazie a una nuova generazione di calciatori che stanno facendo sognare il popolo magiaro. Diciannovesima nel ranking FIFA, l’Ungheria ha fatto un’ottima figura nell’Europeo, chiudendo al primo posto del girone e mettendo in seria difficoltà il Portogallo poi futuro campione. Cosa più importante, tralasciando la brutta sconfitta agli ottavi con il Belgio, è l’esplosione accertata ormai anche in campo continentale di alcuni talenti già adocchiati dalle big europee, quali Balász Dzsudzsák e Ádám Nagy. Ecco, proprio Nagy è stato acquistato dal Bologna, togliendolo tempestivamente dalle mire di club come Marsiglia e Benfica. Operazione non troppo onerosa, un milione e cinquecentomila euro più bonus, e doppiamente utile dopo lo scoppio del caso Diawara, ormai separato in casa dei rossoblù. Il ventunenne di Budapest è un centrocampista con spiccate doti difensive, alto 1,78 m e abbastanza forte fisicamente (74 kg), dotato di buona attitudine da incontrista, ottima intelligenza tattica e spiccata personalità, è adatto a giocare in un centrocampo a due o a tre indifferentemente; è cresciuto facendo una lunga trafila nelle giovanili di svariati club magiari, finchè non è stato acquistato dal Ferencváros nel 2013. Dopo due anni nella squadra B è passato in prima squadra alla fine della stagione 2014/2015, appena in tempo per vincere la Coppa nazionale. Nella stagione successiva si impone come titolare nell’undici delle Aquile Verdi, laureandosi campione d’Ungheria e collezionando venticinque presenze e due assist. Così Ádám si è guadagnato anche la fiducia del CT ungherese Bernd Storck, che lo ha convocato per EURO 2016, schierandolo già nella partita d’esordio contro l’Austria e mettendolo in campo anche contro Islanda e Belgio; per lui in tutto tre presenze e 270′ giocati, senza neanche una sostituzione. Ascesa completata dunque in Nazionale dopo che nel 2015 aveva fatto in pochi mesi il salto dall’Under-20 alla Nazionale maggiore, con cui ha debuttato nel settembre scorso. Nagy è l’ottavo calciatore magiaro della storia del Bologna, il primo a distanza di ventiquattro anni dall’ultimo a vestire la maglia rossoblù, Lajos Détári, anche se il connubio Ungheria-Bologna farà sempre venire in mente la grande storia di Árpád Weisz, maestro indimenticato capace di vincere due scudetti consecutivi con i felsinei e di forgiare uno dei Bologna più forti di sempre.

[Immagine presa da twitter.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Caner Erkin – Inter
Alisson – Roma
Adalberto Peñaranda – Udinese
Bruno Alves – Cagliari
Lucas Ocampos – Genoa
Dani Alves – Juventus
Éver Banega – Inter