C’è un giocatore che sta rapidamente scalando le gerarchie sia della Roma sia dell’Italia Under-21: è il terzino sinistro classe 1999 Luca Pellegrini, al quale è dedicata la scheda di oggi della rubrica sui giovani talenti.

Nome: Luca Pellegrini
Data di nascita: 7 marzo 1999
Nazionalità: italiana
Ruolo: difensore
Squadra: Roma

Oltre un anno di attesa per esordire, poi in poche partite si è già preso la Roma e non solo. L’inizio di carriera da professionista di Luca Pellegrini è stato notevolmente rinviato a causa di una serie sfortunata di eventi, ma il modo in cui si è inserito in prima squadra coi giallorossi dimostra che, nonostante il lungo stop, le qualità ci sono eccome. Nella scorsa stagione Eusebio Di Francesco l’aveva aggregato nel ritiro di Pinzolo, dandogli la possibilità di scendere in campo in amichevole, ma nella partita del 14 luglio 2017 contro l’1. FC Slovácko ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Un grave infortunio che non l’ha demoralizzato, perché da subito ha chiarito che intendeva rientrare in campo quanto prima, ma la sfortuna l’ha colpito ancora: tornato in campo il 2 dicembre contro il Milan nel Campionato Primavera 1 altro problema fisico non di poco conto, frattura post traumatica della rotula sinistra, e nuovo intervento chirurgico che ha allungato i tempi senza però intaccare la fiducia della società, visto che il 17 aprile (vedi articolo) Monchi e il suo agente Mino Raiola hanno raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto fino al 30 giugno 2022.

L’anno (e qualcosa di più) da infortunato si è ufficialmente chiuso il 26 settembre, quando è subentrato nel corso della vittoria per 4-0 sul Frosinone del turno infrasettimanale di Serie A e ha pure fornito ad Aleksandar Kolarov l’assist per il definitivo poker. Per Pellegrini (nessuna parentela con Lorenzo, “soltanto” suo compagno di squadra) è stato però solo l’inizio, perché sei giorni più tardi ha sostituito proprio il serbo al 74′ del 5-0 sul Viktoria Plzeň in Champions League, mettendosi in mostra con uno strepitoso controllo di palla per agganciare un lancio di cinquanta metri. A conclusione di dieci giorni indimenticabili sono arrivati a ruota la prima convocazione con l’Italia Under-21, con cui ha debuttato ieri nell’ultima mezz’ora della partita amichevole persa 0-1 contro il Belgio a Udine, e la prima volta da titolare, sabato scorso in casa dell’Empoli sostituendo proprio Kolarov, infortunato. Prestazione positiva e qualità messe ancora in mostra, con ottima capacità di gestire tutta la fascia (non a caso, intervistato al termine del match del Castellani, ha svelato che il suo primo modello è stato Gareth Bale) e fisico per niente condizionato dagli infortuni in aggiunta alle doti tecniche. Con la Roma Pellegrini ha vinto il campionato con Giovanissimi, Allievi Nazionali e Primavera, ora il suo percorso prevede l’inserimento in pianta stabile in prima squadra: un passo notevole l’ha già fatto, le sensazioni che si tratti di un grande prospetto ci sono tutte.

[Immagine presa da ilromanista.eu]

LE PRECEDENTI SCHEDE – ANNO 2018

Manu García
Exequiel Palacios
Sander Berge
Marcelo Saracchi
Steven Bergwijn
Andriy Lunin
Mattéo Guendouzi
Joaquín Ardaiz
Mason Mount
Callum Hudson-Odoi
Francisco Trincão
Ismaïla Sarr
Vinícius Júnior
Panagiotis Retsos
Moussa Wagué
Dennis Geiger
Rodrygo
Nikola Milenković
Ryan Sessegnon
Jules Koundé
Jadon Sancho
Viktor Tsygankov
Xaver Schlager
Nordi Mukiele
Matías Zaracho
Amine Harit
Diogo Dalot
Enrico Brignola
Han Kwang Song
Christopher Nkunku
Frenkie de Jong
Musa Barrow
Juan Foyth
Kelvin Amian
Achraf Hakimi
Dayot Upamecano
Mirko Antonucci
Maxime López
Justin Kluivert
Rúben Dias