I migliori talenti del calcio mondiale: Julian Weigl

0

Il Borussia Dortmund è uscito in maniera assurda dall’Europa League ma anche ieri a Liverpool il ventenne centrocampista Julian Weigl ha mostrato tutta la sua classe: a lui è dedicata la scheda di questa settimana per la rubrica dei migliori giovani talenti.

 

Nome: Julian Weigl
Data di nascita: 8 settembre 1995
Nazionalità: tedesca
Ruolo: centrocampista
Squadra: Borussia Dortmund

Nella doppia sfida di Europa League fra Borussia Dortmund e Liverpool, vinta ieri da questi ultimi con un memorabile 4-3 (vedi articolo), Jürgen Klopp ha ritrovato tante facce conosciute e qualche volto nuovo. Fra chi non conosceva c’era il centrocampista Julian Weigl, ma non potrà che avergli fatto un’ottima impressione viste le due magistrali partite giocate nonostante l’eliminazione del suo BVB. Il ventenne tedesco è arrivato a Dortmund a luglio, appena Klopp aveva lasciato la squadra dopo sette anni di successi, e in poche settimane si è preso un posto da titolare nella mediana giallonera, debuttando nella prima partita ufficiale della stagione, l’andata del terzo turno preliminare di Europa League in casa del Wolfsberger giocata il 30 luglio. Da lì in poi è diventato a tutti gli effetti un titolare fisso nell’undici di Thomas Tuchel, saltando solo due giornate di Bundesliga tra cui l’ultima in casa dello Schalke 04, solo per turnover. È un centrocampista centrale di grande qualità, di lui colpisce la strepitosa visione di gioco e la capacità di gestire palloni in maniera tutt’altro che banale anche sotto pressione, riesce a trovare linee di passaggio degne dei migliori interpreti del suo ruolo e a verticalizzare velocemente, innescando i rapidi giocatori offensivi a disposizione del Borussia Dortmund. La sua prima stagione nell’élite del calcio tedesco, visto che veniva dalla Zweite Bundesliga dov’era stato il più giovane capitano del Monaco 1860 (altro segnale di come sia un giocatore molto sopra la media, perché è difficile che un appena maggiorenne ottenga una responsabilità così importante), è fin qui praticamente perfetta, magari dovrebbe imparare a usare meglio il fisico, essendo alto quasi un metro e novanta, ma la tecnica di base è di altissimo profilo e la capacità di impostare con grande classe può permettergli di sopperire ad alcune piccole difficoltà fisiche. Non c’è da sorprendersi se il nuovo corso del Borussia Dortmund, che può chiudersi con la DFB-Pokal dopo l’eliminazione dall’Europa League e l’addio ai sogni di gloria in campionato, dovesse essere costruito girando attorno al talento di Weigl in mezzo al campo.

[Immagine presa da espnfc.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Ousmane Dembélé
Marlos Moreno
Malcom
Marcus Rashford
Julian Brandt
Marko Grujic
Riechedly Bazoer
Kelechi Iheanacho
Gianluigi Donnarumma
Giovani Lo Celso
Jean-Kévin Augustin
Marc Stendera
Santi Mina
Dele Alli
Marko Pjaca
Brendan Galloway
Breel Embolo
Mahmoud Dahoud
Matheus Pereira
Ondrej Duda
Andrija Živkovic
Ruben Loftus-Cheek
Sebastián Driussi
Ante Coric
Dória
James Ward-Prowse
Anwar El Ghazi
Bruma
Pierre-Emile Højbjerg