I migliori talenti del calcio mondiale: Hirving Lozano

0

Negli scorsi giorni sono iniziati i play-off della Liga MX, il campionato messicano. Il Pachuca è una delle squadre che stanno partecipando alla Liguilla e nei Tuzos gioca l’interessantissimo talento ventenne Hirving Lozano, al quale è dedicata la scheda di quest’oggi.

 

Nome: Hirving Rodrigo Lozano Bahena
Data di nascita: 30 luglio 1995
Nazionalità: messicana
Ruolo: attaccante
Squadra: Pachuca

Nell’ultimo anno il campionato messicano ha avuto una discreta risonanza in Europa per il trasferimento dal Marsiglia ai Tigres di André-Pierre Gignac, che pur giocando dall’altra parte del mondo ha conquistato un posto nei ventitré di Deschamps per gli Europei, ma la Liga MX non è affatto un torneo di secondo piano e non bisogna sottovalutarlo. Si tratta di un campionato piuttosto ricco, con squadre dotate di elementi tecnici e in grado di fare la differenza anche a livello internazionale, come dimostrano i successi nella CONCACAF Champions League e la qualificazione dei Tigres alla finale della scorsa Copa Libertadores. Fra chi ancora deve prendersi la ribalta fuori dai confini nazionali c’è Hirving Lozano, ala sinistra del Pachuca che ha tutte le carte in regola per affermarsi anche in Europa. Da sempre veste la maglia dei Tuzos, club nel quale ha cominciato a giocare fin da ragazzino facendo tutta la trafila delle giovanili e guadagnandosi un esordio da favola: l’8 febbraio del 2014, nel maestoso scenario dell’Estadio Azteca di Città del Messico, Chucky ha fatto il suo debutto da professionista prendendo il posto di Jürgen Damm all’83’, e ci ha messo cinque minuti per bucare la difesa del Club América facendosi metà campo palla al piede per poi battere Moisés Muñoz con un sinistro rasoterra. La progressione in velocità è la sua arma migliore e spesso semina il panico fra gli avversari appena parte in velocità sulla fascia sinistra, zona di campo dove si è stabilizzato pur essendo ambidestro. Nella sua prima parte di carriera (ossia i mesi d’esordio) spesso preferiva il dribbling, ora invece si è specializzato più che altro nel finalizzare l’azione, visto che la sua media gol è aumentata di stagione in stagione e quest’anno, fra Apertura e Clausura, ha già messo a segno dieci reti, fra cui una tripletta a inizio marzo contro il Veracruz. Finora la sua unica esperienza di livello fuori dal Messico è stata ai Mondiali Under-20 un anno fa in Nuova Zelanda, dov’è arrivato dopo aver fatto grandi cose nella CONCACAF Under-20, ma pur avendo segnato un gol nel 2-1 sull’Uruguay (anche qui con progressione di diversi metri) non ha potuto evitare l’immediata eliminazione della sua nazionale. È fra i quaranta pre-convocati per la Copa América Centenario del prossimo mese, dopo aver esordito con la selezione maggiore qualche mese fa (due partite e un gol al Canada nelle qualificazioni ai Mondiali del 2018), dovesse essere inserito dal CT Juan Carlos Osorio nei ventitré convocati per partire alla volta degli Stati Uniti potrebbe perdere la possibilità di giocare le Olimpiadi, ma di certo avrà una chance da non fallire per dimostrare il suo grande talento al mondo intero.

[Immagine presa da goal.com]

LE PRECEDENTI SCHEDE

Lucas Hernández
Gabriel Jesus
Borja Mayoral
Julian Weigl
Ousmane Dembélé
Marlos Moreno
Malcom
Marcus Rashford
Julian Brandt
Marko Grujic
Riechedly Bazoer
Kelechi Iheanacho
Gianluigi Donnarumma
Giovani Lo Celso
Jean-Kévin Augustin
Marc Stendera
Santi Mina
Dele Alli
Marko Pjaca
Brendan Galloway
Breel Embolo
Mahmoud Dahoud
Matheus Pereira
Ondrej Duda
Andrija Živkovic
Ruben Loftus-Cheek
Sebastián Driussi
Ante Coric
Dória
James Ward-Prowse
Anwar El Ghazi
Bruma
Pierre-Emile Højbjerg