I migliori talenti del calcio mondiale: Adnan Januzaj

0

Quarto appuntamento con la rubrica di SpazioCalcio che vi presenta i giovani dal 1993 in avanti più promettenti del panorama mondiale, oggi tocca al nuovo fenomeno del Manchester United: Adnan Januzaj.

 

Nome: Adnan Januzaj
Data di nascita: 5 febbraio 1995
Nazionalità: albanese
Ruolo: centrocampista-attaccante
Squadra: Manchester United

Nato da genitori kosovari-albanesi Adnan ha mosso i suoi primi passi nel mondo del calcio nel 2005 quando fu tesserato dall’Anderlecht. Con il club belga ha giocato fino al 2010 quando è stato acquistato dai Red Devils per trecentomila sterline. Nel 2011/2012 viene aggregato alla squadra under-18 con la quale inizia subito benissimo, ma un grave infortunio lo costringe a saltare gran parte della stagione. L’anno successivo passa all’under-21 allenata da Warren Joyce con la quale si fa notare da tutti gli addetti ai lavori grazie alle sue indiscutibile qualità. Sul finire della stagione inizia ad entrare a far parte in modo stabile della prima squadra, ma non disputerà neanche un minuto. Anche il nuovo tecnico Moyes si è accorto immediatamente di avere tra le mani uno dei migliori talenti del calcio mondiale e ha iniziato ad impiegarlo con insistenza fin dalle amichevoli estive. La sua consacrazione ad alti livelli è arrivata la settimana scorsa quando ha ribaltato con una doppietta l’iniziale vantaggio del Sunderland. Januzaj è principalmente un’ala destra, ma non ha problemi a giocare dall’altro lato. I tifosi del Manchester si sono sprecati nei paragoni con Beckham, ma il giovane albanese ricorda maggiormente un altro simbolo dell’Old Trafford: Ryan Giggs. È un mancino naturale, dotato di un’ottima corsa e di una tecnica individuale di livello altissimo. Ama partire da destra per tagliare il campo e concludere verso la porta con il suo piede preferito, ma è stato utilizzato anche sull’esterno sinistro e in appoggio alla prima punta. L’unica cosa che lo penalizza al momento è un fisico non ancora del tutto formato per la Premier League. Per quanto riguarda il discorso nazionale ha già avuto alcune convocazioni per il Belgio under-19 che però ha rifiutato, perché sembra intenzionato a dare seguito alle origini dei suoi genitori.

[Immagine da bleacherreport.com]