Bookmaker Bonus Benvenuto Visita
Betnero Bonus Scommesse del 100% fino a 70€ Info Bonus
Betway Fino a 100€ Bonus Benvenuto Scommesse sul Primo Deposito Info Bonus
Casinomania Bonus Scommesse del 100% fino a 50€ Info Bonus
888sport Bonus Sport del 100% fino a 25€ sulla Prima Ricarica Info Bonus
SNAI Bonus Sport 300€ + Bonus Casino 300€ Info Bonus
William Hill Triplo Bonus Scommesse da 300€ – Codice: ITA300 Info Bonus
Mohamed Salah Fiorentina

Il TAS (Tribunale Arbitrale per lo Sport) ha respinto il ricorso presentato dalla Fiorentina riguardo a Mohamed Salah, recentemente trasferitosi dalla Roma al Liverpool ma protagonista, due anni fa, del rifiuto di presentarsi al raduno dei viola per la stagione 2015-2016, rientrando al Chelsea per poi andare dai giallorossi. Di seguito il comunicato e le motivazioni.

“Il Tribunale Arbitrale dello Sport ha emesso la sua decisione nella vertenza fra la Fiorentina, il calciatore Mohamed Salah e il Chelsea, riguardante una disputa fra le parti nel contratto di prestito del giocatore. Il TAS ha respinto il ricorso della Fiorentina e confermato la decisione presa dalla FIFA il 26 maggio 2016, che rifiutava la richiesta dei viola di ottenere un risarcimento da trentadue milioni di euro. Nel febbraio del 2015 i due club avevano concluso il trasferimento a titolo temporaneo di Mohamed Salah fino al 30 giugno 2015, con l’accordo di estendere il periodo di prestito per altri dodici mesi a seconda di alcune condizioni. A luglio del 2015 il giocatore ha deciso di rimanere al Chelsea, nonostante i rappresentanti della società italiana abbiano richiesto il suo ritorno alla Fiorentina.

La società ha presentato un esposto alla FIFA contro il giocatore e il Chelsea per non aver rispettato gli accordi del contratto senza una giusta causa e ha chiesto un indennizzo da trentadue milioni di euro, con sanzioni sportive per le parti coinvolte. Il 26 ottobre 2016, dopo il rifiuto da parte della FIFA, la Fiorentina si è appellata al TAS chiedendo una revisione della sentenza, ma è stato stabilito che il giocatore non ha violato il rapporto di lavoro rientrando al Chelsea dopo il 30 giugno 2015″.

[Fonte: tas-cas.org]

[Immagine presa da provenquality.com]