Roberto Mancini non è più l’allenatore del Galatasaray

0

Il club turco ha ufficializzato quest’oggi la rescissione del contratto con l’allenatore italiano, pare per discordanze sul progetto voluto dal presidente del Galatasaray.

 

Inizialmente sembrava che Mancini dovesse proseguire l’avventura a Istanbul iniziata lo scorso settembre in sostituzione di Fatih Terim, esonerato a seguito dell’umiliante 1-6 contro il Real Madrid nell’esordio della fase a gironi di Champions League. Invece, nonostante poi il tecnico ex di Inter, Lazio e Manchester City fosse riuscito a portare i giallorossi agli ottavi (eliminato dal Chelsea) in coppa, al secondo posto in Süper Lig dietro al Fenerbahçe e alla vittoria nella Türkiye Kupasi (coppa nazionale) stamattina è arrivato, un po’ a sorpresa, l’annuncio dell’interruzione del rapporto, Mancini lascia la Turchia con due anni d’anticipo rispetto alla scadenza del contratto e ora sarà libero di trovare un’altra destinazione (magari anche in Serie A). Le sue prime parole, rilasciate all’ANSA, hanno fatto intendere che alla base della decisione ci siano stati dei contrasti con la proprietà, che probabilmente voleva ridimensionare le ambizioni di uno dei club più importanti del calcio turco.

[Immagine presa da ecalcio24.eu]