La bomboletta spray per le punizioni sarà adottata anche in Serie A

0

La Lega Serie A ha approvato l’utilizzo della bomboletta spray per segnare il punto di battuta delle punizioni e la distanza della barriera, possibile un suo utilizzo fin dalla prima giornata di campionato.

 

Un’utilissima innovazione sarà presto presente sui campi di calcio di Serie A, Serie B e Lega Pro: la bomboletta spray per le punizioni, già vista con successo ai recenti Mondiali in Brasile, diventa una realtà anche in Italia. In principio sembrava che solamente il campionato cadetto dovesse adottarla, ma nelle ultime ore la Lega Serie A ha confermato l’introduzione e pure la Lega Pro ha deciso di utilizzare questo oggetto semplice ma molto efficace. Finalmente, si spera già tra una quarantina di giorni quando inizieranno i campionati (non è ancora certo: bisogna ricevere il materiale e stabilire come darlo agli arbitri), non ci saranno più perdite di tempo prima della battuta di un calcio di punizione per stabilire dove deve mettersi la barriera, o giocatori che avanzano a molto meno dei nove metri e quindici centimetri regolamentari senza essere puniti. La bomboletta spray è da anni una consuetudine nel calcio sudamericano, ma soltanto recentemente la FIFA l’ha adottata, sperimentandola prima al Mondiale Under-20 l’anno scorso e poi quest’anno ai Mondiali, e in entrambi i casi l’esperimento è stato soddisfacente, tanto che il presidente dell’AIA Marcello Nicchi ha cambiato idea sull’argomento, dopo che nei mesi scorsi aveva bocciato l’idea.

[Immagine presa da corrieredellosport.it]