Il Chelsea post-Europa League: Hazard via, Sarri non esclude la Juventus

0

Serata di festa per il Chelsea, che a Baku ha battuto 4-1 l’Arsenal nella finale di Europa League (vedi articolo). Si attendevano le parole di Eden Hazard e Maurizio Sarri, e sono puntualmente arrivate.

Intervistato da Sky Sport, Maurizio Sarri non ha escluso di lasciare il Chelsea nonostante la vittoria dell’Europa League: «Il mio futuro? No, questo non lo so. È una perdita, Eden Hazard, tecnica e anche dal punto di vista umano (il belga, sempre stasera, ha appena fatto intendere che andrà al Real Madrid, ndr), per quanto riguarda il resto adesso è il tempo di festeggiare. Da domani, come per tutte le società, penseremo ad altro: io penso a migliorare la società e la società chiederà a me di migliorare. Ho ancora due anni di contratto, vedremo il risultato della discussione: non ci sono particolari problemi, però come in tutte le società penso che un confronto sia normale per tutti. Negli ultimi venti giorni sono stato dato per certo alla Roma, sono stato dato per certo al Milan e ora sono stato dato per certo alla Juventus, quindi finché sono cose che leggi nei giornali non fanno nessun effetto. Una dedica? Ai tifosi del Napoli. L’anno scorso ho scelto l’estero proprio per non andare direttamente in un’altra squadra dopo il Napoli: il mio rispetto lo avranno per sempre, poi la professione ti può portare ad altri tipi di percorsi ma questo non cambia il rapporto che ho con Napoli».