Ibrahimović dopo l’espulsione: “Nel mio mondo non c’è posto per razzismo”

0

Zlatan Ibrahimović rigetta le accuse di razzismo, dopo la lite con Romelu Lukaku a fine primo tempo del derby Inter-Milan di ieri sera. Con un post sui suoi account social lo svedese ha voluto ribadire il suo concetto.

Zlatan Ibrahimović ieri ha avuto una pesante discussione con Romelu Lukaku, sia verbale sia con un testa contro testa. Fra i due sono volate parole grosse, con una frase che risulta aver detto lo svedese piuttosto pesante: «Go to do your voodoo shit, little donkey». C’è chi ha ipotizzato che, in realtà, abbia detto altro anziché “donkey” (asino, in italiano), con un significato razzista. Lo svedese, che stando a Stefano Pioli si è scusato per il suo comportamento nello spogliatoio (espulso al 58′ per doppia ammonizione), ha usato Twitter per un messaggio. Ecco come ha reagito Ibrahimović via Twitter: “Nel mondo di Zlatan non c’è spazio per il razzismo. Siamo tutti della stessa razza – siamo tutti uguali! Siamo tutti giocatori, alcuni migliori di altri”.