De Laurentiis: «Higuaín? Il fratello mi diceva che non voleva Callejón»

0

In un’intervista rilasciata al quotidiano El País alla vigilia della partita di ritorno degli ottavi di Champions League Napoli-Real Madrid, il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis è tornato sul trasferimento di Gonzalo Higuaín dal Napoli alla Juventus, avvenuto in estate. Queste le sue parole e un retroscena legato a José María Callejón.

«Gonzalo Higuaín aveva una clausola di rescissione da novanta milioni di euro, così soltanto uno pazzo o sufficientemente interessato poteva essere in grado di pagarla senza farmi dire niente. Ci sono giocatori che accettano di essere considerati parte della mia famiglia e mi considerano come un padre, altri no ed è meglio venderli dopo tre anni. Higuaín ha fatto uno dei suoi migliori anni, ma ci ha fatto perdere la qualificazione in Champions League per aver sbagliato un rigore decisivo (nell’ultima giornata contro la Lazio, ndr). Conoscevo bene la famiglia, con un padre straordinario. Poi il fratello mi diceva sempre che non voleva giocare con José María Callejón e che dovevo comprare altri giocatori, ma io non gli ho mai dato retta perché adoro Callejón e gli ho rinnovato il contratto per quattro anni. Non sono una persona ricattabile».

[Immagine presa da calciogoal.it]