L’Atalanta sugli scontri: “Chiediamo la verità, non possiamo restare silenti”

0

Dopo la semifinale di andata di Coppa Italia tra Fiorentina ed Atalanta ci sono stati degli scontri tra i tifosi atalantini in rientro sui pullman e le forze dell’ordine. Nella giornata di ieri i rappresentanti della Curva Nord del club bergamasco avevano denunciato con un comunicato gli scontri, chiedendo la verità. Oggi a quell’appello si aggiunge quello direttamente della società nerazzurra, che ha rilasciato una nota sul proprio sito ufficiale.

Vogliamo solo la verità. Chiediamo che sia fatta luce su quanto accaduto mercoledì notte a Firenze.
Abbiamo visto, con sgomento, le immagini che circolano sui media. Non amiamo i processi sommari ma crediamo fortemente nella giustizia e nella lealtà dei comportamenti e per questo riteniamo opportuno che quanto successo, e documentato con immagini e testimonianze, sia oggetto di approfondimenti.
Siamo per la legalità e per la tutela delle forze dell’ordine, che svolgono un importante servizio a garanzia della sicurezza pubblica, ma la denuncia sollevata dai tifosi impone, da parte del Ministero degli Interni e di tutte le Autorità competenti, un elevato grado di attenzione per difendere i diritti anche di chi segue lo sport ed il calcio.
La violenza, da qualsiasi parte arrivi, non è tollerabile e l’Atalanta sarà sempre in prima fila perché solo la passione sportiva e la sana competizione siano i fenomeni trainanti per il nostro calcio.
Non potevamo rimanere silenti di fronte a certe immagini e la speranza di tutti, cittadini e sportivi, è che su questi episodi sconcertanti sia fatta totale chiarezza e che i colpevoli, chiunque siano, vengano puniti secondo giustizia.

[Fonte atalanta.it]