Arbitri dedicati al VAR, in arrivo la nuova categoria. L’annuncio dell’AIA

0

Ci sarà una novità a breve nel mondo degli arbitri: gli addetti esclusivi al VAR. L’annuncio è stato dato direttamente dal presidente dell’AIA Marcello Nicchi, nel corso della formazione dei ruoli per la stagione 2019-2020. Da capire quando verrà implementata questa novità.

Questo l’annuncio di Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, sull’inserimento della figura dell’arbitro dedicato esclusivamente al VAR: «All’inizio partiremo con un massimo di quattro persone, con quelli dismessi che rimarranno nei ranghi contiamo di portarla a non più di una decina di persone che permarranno in questo ruolo per un massimo di quattro anni, e permetteranno a Nicola Rizzoli di avere un gruppo di arbitri soltanto col VAR che collaboreranno con quelli in campo. Vogliamo seguire con attenzione le direttive della FIFA e dell’IFAB, nel frattempo noi siamo pronti veramente quando dovessimo riuscire a realizzare questa sala VAR unificata a Coverciano, che sarebbe il massimo della realizzazione di questo progetto: porterebbe benefici economici, perché un VAR specializzato potrebbe andare a Coverciano e fare non solo una partita ma tre, per ipotesi, senza bisogno di spostare tre persone. Queste sono ipotesi sulle quali poi lavoreremo, perché dovremo lavorare anche sull’ipotesi di sviluppo del VAR in Serie B, e qui dobbiamo patentare arbitri che a oggi non hanno l’abilitazione e per le norme internazionali non lo potranno fare».