Allegri spiega i motivi dell’addio alla Juventus, Agnelli lo celebra

0

Conferenza stampa congiunta di Massimiliano Allegri e Andrea Agnelli, dopo che ieri l’allenatore e la società hanno annunciato di interrompere il loro rapporto dopo cinque anni. Ancora nulla per il nuovo tecnico.

L’annuncio del nuovo allenatore della Juventus non arriverà oggi. Il presidente Andrea Agnelli ha preso la parola per primo in conferenza stampa assieme a Massimiliano Allegri e chiarito subito che non si sarebbe parlato del nuovo tecnico, spiegando come si è arrivati alla scelta di un cambio dopo recenti riflessioni successive all’eliminazione in Champions League con l’Ajax. Le sue parole hanno celebrato il quinquennio con Allegri, esaltando i risultati raggiunti e donandogli una maglietta.

Parla Allegri, visibilmente commosso: «Ringrazio il presidente per le bellissime parole spese, ringrazio i ragazzi per quello che mi hanno fatto e per quello che hanno dato. Ci siamo tolti tante soddisfazioni, lascio una squadra vincente che ha le potenzialità per ripetersi l’anno prossimo in Italia e fare una grandissima Champions League. Abbiamo parlato e discusso, abbiamo espresso i nostri pensieri sul futuro della Juventus, dopo giustamente la società ha fatto le valutazioni e ritenuto opportuno che l’allenatore non fossi io. Questo però non cambia niente, perché il rapporto resta buono, è arrivato il momento per lasciarsi nel migliore dei modi. La vivo serenamente, nei rapporti professionali ci si può dividere. Sono state scritte cose inesatte, non ho chiesto anni di contratto giocatori: non ci siamo neanche arrivati, abbiamo capito di non continuare. Il presidente è un decisionista e ha preso questa scelta».