Under 21, missione compiuta: l’Italia vince 3-2 in Svezia e va all’Europeo

0

Dopo l’1-0 di Pescara arriva il 2-3 di Kalmar, con cinque gol nell’ultimo quarto di gara: l’Italia Under 21 di Devis Mangia è qualificata all’Europeo Under 21, che si disputerà nel prossimo mese di Giugno in Israele.

 

Il risultato dell’andata, giocatasi Venerdì scorso a Pescara, dava un leggero ottimismo soprattutto per il fatto di non aver subito gol, ma il ricordo della debacle in Bielorussia due anni fa (2-0 all’andata e 3-0 al ritorno dopo i supplementari) era ancora vivo: invece tutto è andato per il verso giusto, e l’Italia sarà tra le otto finaliste dell’Europeo di categoria. Nel primo tempo gli azzurrini hanno controllato il gioco, andando vicini al gol al 15′ con un tiro di Fausto Rossi dal limite fuori di poco e due minuti dopo con un colpo di testa di De Luca respinto sulla linea da Johnsson, prima poi di subire l’unico tiro in porta degli svedesi al 18′, con una girata della punta Ishak ben respinta da Bardi, oggi molto più sicuro rispetto alla gara di andata. Al 34′ altra chance per l’Italia, ma la triangolazione tra De Luca e Immobile si chiude con un passaggio di ritorno troppo lungo per l’attaccante del Genoa e l’azione sfuma, dall’angolo successivo sinistro di Caldirola deviato da un avversario. Nella ripresa accade tutto negli ultimi venticinque minuti, quando ormai si era capito che la Svezia era poca cosa: al 68′ Frascatore mette in mezzo da sinistra per Insigne, fin lì poco incisivo, controllo e girata di destro dal limite dell’area che finisce nel sette, con l’Italia che passa dunque in vantaggio. Tempo due minuti e arriva anche il raddoppio, con una grande verticalizzazione di Marrone per Florenzi, al quale bastano due tocchi per indirizzare un diagonale di destro sul palo lontano dove Johnsson non può proprio arrivare. Uno-due terribile quello della squadra di Mangia che mette in ghiaccio la qualificazione, salvo poi complicarsi la vita riportando gli avversari in partita prima con un gol di Ishak (73′, con leggerezza di Caldirola e rimpallo su Capuano prima del tiro di destro quasi dal fondo) e poi con il pari di Hiljemark (80′, destro dal limite dell’area che rimbalza a terra e mette fuori causa Bardi). La Svezia sfiora anche il clamoroso vantaggio, che avrebbe reso incandescenti gli ultimi minuti, con un colpo di testa di Jansson alto sopra la traversa, ma all’86’ la gara si chiude definitivamente con il gioiello di Immobile, che bissa il gol messo a segno quattro giorni fa con uno splendido pallonetto su assist perfetto di Gabbiadini e mette la parola fine sul discorso qualificazione. Oltre agli azzurri superano i playoff anche Olanda, Russia, Germania, Norvegia, Inghilterra e Spagna, con Israele ammesso di diritto in qualità di paese ospitante: l’Europeo, che l’Italia nella sua storia ha vinto ben cinque volte, si giocherà dal 5 al 18 Giugno 2013.

[Immagine presa da gazzetta.it]

LASCIA UN COMMENTO