Nazionale, chi per il dopo-Prandelli? Sfida a due tra Zac e Cannavaro, ma non solo

0
Tutte le storie, anche le più belle, prima o poi finiscono. E’ il caso di Cesare Prandelli che al termine del mondiale brasiliano lascerà la guida della nazionale. Circolano già da ora i possibili successori. Chi sostituirà l’attuale commissario tecnico della nazionale italiana?

 
Partiamo prima dai nomi meno probabili. Primo su tutti, Massimiliano Allegri. In scadenza di contratto con il Milan, Max si è detto disponibile ed onorato ad allenare la Nazionale. Non dobbiamo dimenticare nemmeno Mancini, ora libero dal City. A sorpresa potrebbe esserci anche il nome di Antonio Conte, l’artefice degli ultimi due scudetti juventini, anche se sembra assai difficile che possa lasciare la Juventus.
Chi rimane, quindi? I nomi sono due: Alberto Zaccheroni e Paolo Cannavaro. Guida tecnica del Giappone, Zac avrebbe dalla sua non sono una grande esperienza a livello di club e di nazionale, ma anche lo sponsor di Arrigo Sacchi, non uno qualunque. Paolo Cannavaro invece avrebbe dalla sua l’inesperienza (sebbene abbia portato a termine brillantemente il Supercorso di Coverciano) ma altresì una grande immagine a livello mondiale. E’ lui l’icona dell’ultimo Mondiale vinto dagli azzurri. Certo, le sue qualità da allenatore sono tutte da dimostrare. Intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli, l’ex capitano della nazionale dice che “sarebbe un onore”, ovviamente.
Intanto bisogna aspettare solo l’annuncio dell’addio di Cesare Prandelli alla Nazionale, che avverrà probabilmente dopo la gara con la Repubblica Ceca, quando la qualificazione al Mondiale dovrebbe essere matematica. Per ora, non resta che attendere.

LASCIA UN COMMENTO