Mercato Inter: le ultime mosse

0

Mancano ormai tre giorni alla fine del calciomercato e anche l'Inter sta mettendo a punto le ultimissime strategie, sia in entrata che in uscita. L'unica mossa oramai certa è la cessione di Julio Cesar al Queens Park Rangers, l'annuncio ufficiale dovrebbe essere imminente. Il portierone brasiliano, protagonista di sette anni fantastici e ricchi di vittorie, ha accettato la destinazione QPR a fronte anche di una buonuscita corrisposta dall'Inter pari a 3 mln, sempre comunque irrisoria a fronte dell'ingaggio che i nerazzurri risparmieranno sacrificando Julio Cesar. Dal canto suo, il portiere che difese l'Inter del Triplete ha accettato un ricchissimo contratto triennale, che non gli consentirà, tuttavia, di lottare per grandi traguardi. Purtroppo, il fatto che Julione non abbia accettato la "spalmatura" del suo ingaggio, come invece hanno fatto i vari Cambiasso, Zanetti, Chivu, ecc, ha costretto la dirigenza meneghina a disfarsi, anche in maniera un po' brutale, del portiere brasiliano. In occasione di Inter-Vaslui, tuttavia, pare sia previsto un suo ingresso in campo, per salutare il popolo della San Siro nerazzurra che tanto l'ha amato e tanto l'ha idolatrato in questi anni (sentimenti peraltro contraccambiati). Il giusto tributo, insomma, a un giocatore che ha dato tantissimo alla Beneamata, sia dal punto di vista sportivo, che emozionale e di puro attaccamento alla maglia.

Le mosse incerte rimangono, al momento, un eventuale ingaggio di un attaccante (ancor più doveroso, vista la cessione temporanea del giovane Longo all'Espanyol) e la cessione di Maicon. Circa il primo punto, la sensazione è che l'Inter aspetterà l'ultimo giorno utile di mercato per piazzare un colpo low cost. I nomi sono sempre quelli; Bendtner, Borriello, Gilardino, Floccari, ecc. Tutti giocatori assolutamente validi e funzionali al progetto Inter, anche se non è da escludere la pista Afellay: il giocatore olandese è ancora giovane e potrebbe arrivare in prestito dal Barcellona. Riguardo Maicon, la speranza di tutti gli interisti ovviamente è quella che il Colosso rimanga e finché l'Inter non riceverà 8 mln cash, il destino sarà esattamente quello. La situazione in tutti i casi è assolutamente in stand by e la società di Corso Vittorio Emanuele ha assolutamente il coltello dalla parte del manico, perché non c'è nessuna necessità di regalarlo e soprattutto perché Maicon sarebbe comunque contento anche se rimanesse alla corte di Stramaccioni.

A una squadra comunque già abbastanza completa e, come sembra, competitiva, mancano insomma le ultimissime mosse per limare e perfezionare la rosa. Il fatidico 31 Agosto ormai è vicinissimo…

LASCIA UN COMMENTO