Torino – Pescara: 3-0, capitan Bianchi trascina i suoi alla vittoria

0

La 2° giornata di Serie A si apre nel peggiore dei modi per il Pescara, un'altra sonora sconfitta, anche questa per 3-0. E se contro l'Inter era un risultato che si poteva accettare, contro il Torino non si può dire lo stesso in quanto anche i granata sono neopromossi. 

 

Il Torino prova ad imporre il solito possesso palla sulla trequarti della propria area per fare uscire gli avversari, ma non si rende mai pericoloso se non con un tiro a incrociare di Sgrigna facilmente parato da Perin. Sempre Sgrigna serve ottimamente Bianchi al 26', che al momento del tiro viene completamente falciato in area da un intervento di Terlizzi, rigore ed espulsione per il giocatore bianco-azzurro. Perin riesce ad individuare il tiro di Bianchi e riesce a respingere il tiro, nulla da fare per il capitano granata. 
Il Torino però spinge molto dopo l'espulsione e al 34' riesce a trovare il gol dell'1-0 con Sgrigna, dopo un bel fraseggio con Bianchi. 
Finisce il primo tempo senza azioni degne di nota, ma il Torino sa che può fare di più e dopo pochi minuti è sempre Sgrigna che ci riprova, ma una grande parata di Perin non permette all'attaccante granata di esultare per la doppietta. Il Pescara numericamente in svantaggio non riesce a contrastare in alcun modo l'avanzata granata e in 4 minuti subisce due gol: al 58' Brighi segna su assist di Sgrigna (che si trovava in posizione di fuorigioco),  dopo una gran palla rubata da Bianchi, al 62' è Bianchi a segnare di testa su un cross delizioso di Masiello, siglando il 3-0 finale. 
I granata proseguono la gara amministrando facilmente il vantaggio senza lasciare al Pescara lo spazio di creare un'azione pericolosa, un'ottima prova da parte del Torino, tutto il contrario quella del Pescara, che dovrà rivedere i propri schemi di gioco in difesa, visto che sei gol in due partite sono inaccettabili per qualsiasi squadra.

Per SpazioCalcio.it – Samuel Pojer 

LASCIA UN COMMENTO