Samp-Torino decisa dai rigori: Bianchi e Pozzi firmano l’1-1

0

E’ una Sampdoria sicuramente delusa e arrabbiata quella che pareggia a  Marassi  1-1  col Torino. Nonostante le tante occasioni avute, i blucerchiati infatti sono riusciti a raccogliere un solo punto contro la compagine allenata da Giampiero Ventura.

 

I piemontesi si dimostrano superiori  ai blucerchiati solo nella prima mezz’ora della gara, dove il centrocampo della Samp  va in netta difficoltà,  poi Gillet è costretto a compiere dei grandissimi interventi su Maxi Lopez ed Estigarribia, lanciati a rete da grosse indecisioni da parte di Glik prima e Darmian poi. L’occasione più nitida del match la crea però Enzo Maresca sul finire della prima frazione di gioco: l’ex juventino prende in pieno la traversa con una punizione da sinistra, sugli sviluppi di questa Maxi Lopez segna, ma lo sforzo dell’argentino è vano a causa della sua posizione di fuorigioco. Bianchi e soci si rivedono in attacco solo all’inizio del secondo tempo, con un tiro di Darmian che costringe Romero a compiere una difficile parata. E sono proprio i granata a sbloccare il risultato: al 23’ della ripresa Cerci viene atterrato in area da Soriano. Sul dischetto si presenta implacabile Bianchi, che realizza il goal del provvisorio 0-1. A questo punto Ferrara decide di mischiare le carte e mette in campo Pozzi ed Eder: proprio quest’ultimo a 5 minuti dal novantesimo si procura il rigore che l’altro neo entrato Pozzi trasforma. Le emozioni, però, non sono ancora terminate, visto che la Sampdoria non si arrenda e sfiora il 2-1 con un grande bolide di Eder dalla distanza, con Gillet che è chiamato ancora una volta a compiere una parata decisiva. Se il Torino esce da Marassi con un punto, lo deve soprattutto al portierone del Belgio.

LASCIA UN COMMENTO