Il Napoli batte l’Udinese 3-0, il secondo posto si avvicina

0

Il Napoli si porta a -2 dal secondo posto: nella ripresa gli azzurri hanno la meglio sull’Udinese, a segno 2/3 del tridente e l’ex Allan. Seconda partita consecutiva senza subire gol.

Grossa sorpresa oggi nella trentaduesima giornata di ritorno del campionato di Serie A: come regalo di Pasqua per gli azzurri la Roma di Luciano Spalletti si ferma contro l’Atalanta, regalando al Napoli la possibilità di andare a soli due punti da quell’agognato secondo posto. Per rimanere in tema ironico, stasera i romanisti assaggiano davvero un uovo marcio. Maurizio Sarri sente il peso di questa partita, conoscendo i friulani che al San Paolo sono riusciti spesso a strappare punti. La paura in casa azzurra di scivolare in un momento assai delicato c’è, ma dopo un primo tempo di catenaccio da parte degli ospiti, l’Udinese cade per un guizzo di Dries Mertens e a seguire le reti dell’ex Allan e di José María Callejón mettono tutto in discesa.

PRIMO TEMPO

Ritmo di gioco davvero sottotono, Napoli poco nulla di fronte a una solida, quanto immobile, difesa friulana. Monotonia di gioco per tutti i quarantacinque minuti, Udinese che fa poco o nulla e il dato del possesso palla per 74-26 per gli azzurri la dice lunga. Si va al riposo senza particolari emozioni.

SECONDO TEMPO

L’Udinese perde quel ritmo difensivo mostrato prima dell’intervallo e al 48′, con un filtrante preciso di Jorginho da centrocampo, inserimento magistrale di Dries Mertens che affonda in area e con un destro a giro, spiazza Karnezis per il vantaggio. Al 62′ arriva l’unico pericolo dell’Udinese, dalla sinistra parte un cross per Duván Zapata, l’ex del Napoli (ancora di proprietà azzurra) salta più in alto di Koulibaly e prende il palo pieno di testa a Reina battuto. Occasione per il pareggio, l’unica per gli ospiti. Poco dopo ancora erroraccio della difesa friulana, pallone che ribatte sull’ex Allan che da fuori, con un destro secco, sigla il secondo gol. Al 72′ arriva il terzo gol degli azzurri, ci prova Insigne che affonda in area saltando tutta la difesa, Karnezis mura il colpo di tacco, pallone che rimpalla su Mertens che non conclude bene, altro rimpallo che questa volta finisce sui piedi di José Callejón che in diagonale fa 3-0, sfruttando anche il velo di Insigne.

Triplice fischio, finisce qua. Il Napoli batte l’Udinese col risultato di 3-0, mettendo la gara in ghiaccio nel corso del secondo tempo. Ora per gli azzurri il secondo posto è davvero a portata di mano, dalla prossima settimana in casa del Sassuolo comincia il vero testa a testa con la Roma.

LASCIA UN COMMENTO