Milan di rigore con la SPAL: Rodríguez e Kessié lanciano i rossoneri

0
Kessié segna nel 2-0 del Milan con la SPAL

Doppio rigore per il Milan che stende così la SPAL a San Siro con le reti, una per tempo, firmate da Rodríguez e Kessié sempre dagli undici metri, agguantando così il quarto posto e la terza vittoria consecutiva in tutte le competizioni.

Montella conferma il 3-5-2 ma cambia alcuni elementi a partire dall’attacco, dove tocca ad André Silva affiancare Kalinić; sulla destra si rivede dal primo minuto Abate, mentre Çalhanoğlu è la mezzala sinistra e Zapata è titolare nel terzetto difensivo. Semplici punta anche lui sul solito 3-5-2 con la sorpresa di Borriello in panchina nel reparto avanzato e con la coppia formata da Paloschi ed Antenucci, a centrocampo spazio per Viviani con Schiattarella e Grassi, mentre in difesa ci sono Salamon e Felipe ai lati di Vicari.

PRIMO TEMPO

Partita molto bloccata fin dall’inizio, con il Milan che mantiene il pallino del gioco ma fatica a trovare spazi non intasati dal solito ordinatissimo SPAL. Al 19′ primo vero squillo dei rossoneri che riescono a liberare con un po’ di fortuna Abate alla conclusione dall’interno dell’area, ma Gomis è bravissimo a distendersi e deviare in calcio d’angolo. Sul corner seguente Zapata prende il tempo a tutti e schiaccia a terra, ma il pallone termina alto. Al 25′ Rodríguez raccoglie una respinta corta sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, mancino potente e centrale, Gomis non trattiene e poi stende Kalinić che era stato il più rapido ad avventarsi sul pallone: Abisso non ha dubbi ed assegna il rigore. Dagli undici metri si presenta lo stesso Ricardo Rodríguez che spiazza Gomis e porta così in vantaggio il Milan. Prima della fine della prima frazione ancora due conclusioni interessanti per gli uomini di Montella: la prima è di Romagnoli e termina alta; la seconda è una buona iniziativa di André Silva che ci prova con il mancino dai venti metri, ma Gomis è attento e blocca in due tempi.

SECONDO TEMPO

Inizio di ripresa con la SPAL più convinta ed offensiva e che trova un’ottima opportunità al 52′, quando Lazzari arriva al cross sul secondo palo per Mattiello che schiaccia a terra e supera Donnarumma, ma Bonucci è attento e salva sulla linea. Il Milan però torna in avanti con un tiro di Biglia dal limite con Gomis che blocca senza troppe difficoltà. Il match si chiude definitivamente all’ora di gioco: Kessié cerca il dribbling in area di rigore e Felipe interviene in modo scomposto, Abisso concede di nuovo il penalty. Stavolta calcia proprio Franck Kessié che non lascia scampo a Gomis e firma così il raddoppio. Al 63′ nuova opportunità per gli uomini di Montella, ancora con una bella azione di Kessié che crossa per l’arrivo di Rodríguez, ma Gomis si distende e devia. Ritmi che calano moltissimo con i rossoneri che si limitano a controllare il possesso del pallone contro una SPAL demotivata ed incapace di reagire. Prima della fine l’unico che ci prova è Suso, ma in entrambe le occasioni i suoi tiri sono fuori misura. Il Milan vince così la propria seconda partita consecutivamente in Serie A e sale al quarto posto solitario in classifica, a -1 dall’Inter ed a -3 dalle capoliste Juventus e Napoli. I ferraresi rimangono invece inchiodati a quota 4, al quattordicesimo posto insieme al Sassuolo.

IL TABELLINO

Milan (3-5-2): Donnarumma; Zapata, Bonucci, Romagnoli; Abate, Kessié, Biglia (82′ Locatelli), Çalhanoğlu (75′ Bonaventura), Rodríguez; André Silva, Kalinić (62′ Suso).
SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe (71′ Schiavon); Lazzari, Grassi (58′ Schiattarella), Viviani, Mora, Mattiello; Antenucci, Paloschi (62′ Borriello).
Arbitro: Rosario Abisso
Ammoniti: Romagnoli (M); Schiavon, Schiattarella (S)
Reti: 26′ Rodríguez, 61′ Kessié (M)

[Immagine presa da corrieredellosport.it]