Juve, sai solo vincere!

0

Terza vittoria consecutiva dei bianconeri, stavolta la vittima è il Genoa. Anche in trasferta la musica non cambia per gli uomini di Antonio Conte, è una Juve che sa solo vincere. Ma stavolta la cose non si son messe bene, perchè proprio i genoani sono passati in vantaggio. Andiamo subito al resoconto della gara.

 

Una Juve che dai primi minuti vuole avere il pallino del gioco, ma la difesa rossoblu si comporta bene in copertura. Il Genoa riparte bene anche in contropiede, mettendo in difficoltà una difesa bianconera non troppo attenta quest'oggi. Matri non riesce a dar profondità alla squadra di Conte, e Giovinco non sembra avere tanti spunti. Una Juve non molto brillante nella prima metà di gara, complice anche il fatto che De Ceglie e Caceres non fanno molto bene sulle fasce. Al 18' arriva il vantaggio inaspettato del Genoa, proprio da uno juventino, Ciro Immobile. Il giovane attaccante si rende protagonista di un azione personale e con un destro preciso brucia Buffon a fil di palo. Genoa che quando accelera mette paura alla difesa juventina. Al 37' Matri si divora un gol fatto da solo davanti a Frey, brutto errore. Giaccherini al 41' prova ad impegnare Frey, ma tutto facile per il portierone rossoblu.

Si chiude la prima frazione di gioco, male la Juve. Un buon Genoa che si è reso più volte pericoloso, anche con Borriello, che non è riuscito a finalizzare.

Alla ripresa subito Juve pericolosa con Giovinco che colpisce il palo con una bella rasoiata violenta. Subito dopo arrivano due gialli per i bianconeri, abbastanza genorosi, uno per Bonucci ed uno per Pirlo. Escono Matri e De Ceglie, tutti e due sottotono, dentro Asamoha e Vucinic. Al 55' Giaccherini con una bella conclusione da fuori lambisce il palo alla sinistra di Frey. Due minuti dopo Borriello prova a riscattarsi dell'errore del primo tempo ma colpisce solo la traversa su cross di Jankovic. Bertolacci dopo pochi minuti si fa ipnotizzare da Buffon e si divora il 2-0. Sugli sviluppi della stessa azione nasce un contropiede della Juve, Vucinic serve con un bell'assist Giaccherini, che con un destro a giro spiazza Frey e mette in rete. Bianconeri che amministrano meglio il pallone e si rendono più pericolosi adesso. Vucinic un po' nervoso con i genoani. Al 75' esce Caceres per Lichtsteiner. Dopo un minuto Asamoha dalla sinistra fa tutto da solo e si invola verso la porta, ma viene messo giù. Per l'arbitro non ci sono dubbi, rigore. Vucinic dal dischetto non perdona e sigla l' 1-2. Con l'entrata di Asamoha la Juve acquista velocità e si rende molto pericolosa. Bella prestazione del ghanese, che viene coronata con un gol all'83' su assist di Vucinic ad un passo dalla rete. Nel recupero c'è spazio ancora per altri brividi per il Genoa, Frey respinge su un tiro di Giovinco.

Finisce 1-3 a Marassi, la Juve vince e convince anche in trasferta.

 

 

LASCIA UN COMMENTO