Cavani illude il Napoli, Sansone sveglia tutti. Colpo Toro al San Paolo

0

Con l'opportunità di accorciare il distacco dalla Juve, il Napoli getta al vento la vittoria tra le mura amiche del San Paolo. Cavani-gol nel primo tempo illude tutti,  Aronica condanna al pareggio i suoi: Il Toro trova sul finale l'1-1 con Sansone.

 

Dopo la fantastica vittoria nerazzurra contro la Juventus, il Napoli aveva l'opportunità di arrivare a -3 dalla vetta e rientrare prepotentemente nella lotta scudetto. Così però non è stato. Il Torino, imbattuto in trasferta, gela i tifosi partenopei con un gol sul finale del secondo tempo. E dire che la gara si era messa anche bene per gli azzurri. Bastano infatti solo 6 minuti per trovare il vantaggio firmato dal solito Cavani: Hamsik dal limite dell'area mette in mezzo un pallone non irresistibile che Gillet devia sui piedi dell'uruguaiano. Il Matador non si fa pregare due volte e mette dentro il suo settimo gol in campionato. Il vantaggio però è solo un episodio sporadico che non rispecchia l'atteggiamento tattico del Napoli. Mazzarri infatti decide di chiudere gli spazi e poi ripartire in contropiede. Il Torino di Ventura invece è ben messo in campo e non subisce più di tanto l'avversario, controllando quasi sempre il pallino del gioco. Occasioni gol però non si vedono e si chiude un primo tempo molto equilibrato. Un Napoli cinico e corsaro sfrutta al massimo l'unica occasione creata. Torino volenteroso ma impreciso.

Nel secondo tempo la partita rimane bloccata, con i granata che cercano il pareggio, meritato per il gioco espresso. Stranamente il Napoli non gioca, e non crea più nulla. In attacco Pandev conferma di non essere ispirato, così come Hamsik che nonostante l'assist appare meno lucido di altre occasioni. La riprova arriva nella parte centrale del secondo tempo quando Insigne, subentrato al macedone, lo mette davanti a Gillet. Lo slovacco supera senza problemi l'estremo difensore del Torino ma il suo tiro trova soltanto l'esterno della rete. Occasione d'oro per il Napoli che avrebbe potuto assestare il definitvo colpo del KO. Ma la beffa è dietro l'angolo ed arriva proprio sul finale del match. Aronica, subentrato al posto di Dossena da qualche minuto, serve con un retropassaggio clamoroso Sansone che batte De Sanctis e zittisce il San Paolo. Gol sbagliato, gol subito, mai legge (non scritta) del calcio fu più veritiera.

Il Torino quindi più con il cuore (e la fortuna) che con il gioco, trova il pareggio, confermando di essere micidiale in trasferta. Decisamente male il Napoli apparso troppo rinunciatario nel secondo tempo, lasciando al Torino la possibilità di credere nel pareggio fino alla fine. Periodo nerissimo per Mazzarri ed i suoi che dopo la sconfitta con la Juventus hanno evidentemente perso la bussola con prestazioni deludenti e negative. Solo un punto recuperato alla Juve ed  un -5 che sa tanto di occasione persa.

Napoli-Torino 1-1
Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Gamberini; Maggio, Behrami, Dzemaili (32' st Inler), Dossena (41' st Aronica); Hamsik; Pandev (16' st Insigne), Cavani.
A disposizione: Rosati, Colombo, Grava, Fernandez, Britos, Mesto, Donadel, Vargas. All.: Mazzarri.
Torino (4-2-4): Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D'Ambrosio; Basha, Gazzi (1' st Brighi); Cerci, Bianchi, Sgrigna (24' st Sansone), Vives (30' st Santana).
A disposizione: L.Gomis, Di Cesare, Ogbonna, Agostini, Masiello, Birsa, Stevanovic, Meggiorini. All.: Ventura.
Arbitro: Valeri
Marcatori: 6' Cavani (N), 46' st Sansone (T)
Ammoniti: Dzemaili, Behrami, Dossena (N), Basha, Cerci, Brighi, Gillet, Sansone (T)
Espulsi: 44' st Mazzarri (tecnico Napoli) per proteste

LASCIA UN COMMENTO