Premier League, 8ª giornata: il big match va al Chelsea, il City vince nel recupero, Sterling fa rialzare il Liverpool

0

Il ritorno della Premier League è da subito uno show: nel lunch match di Sabato il Chelsea batte 4-2 il Tottenham a White Hart Lane, confermandosi leader della classifica. La squadra di Di Matteo mantiene quattro punti di vantaggio sulle due squadre di Manchester, che vincono entrambe. Si risolleva il Liverpool, cade malamente l’Arsenal a Norwich.

 

Prima gara di giornata con ben sei reti, di cui cinque nella ripresa: dopo un primo tempo conclusosi sullo 0-1 per il bel gol di Gary Cahill arriva l’uno-due degli Spurs dell’ex Villas-Boas firmato Gallas e Defoe, prima della doppietta nel giro di due minuti di Juan Manuel Mata che ha riportato avanti i Blues e del definitivo gol di Sturridge, su assist dello spagnolo. Nelle altre partite di Sabato il Manchester United regola 4-2 lo Stoke, che pure era passato in vantaggio dopo pochi minuti con un autogol di Wayne Rooney (poi autore di una doppietta), viceversa il Manchester City deve aspettare il recupero per festeggiare il trionfo in casa del West Browmich Albion, fin lì sempre vittorioso in casa e in vantaggio a metà ripresa con un gol di Long, ripreso da una doppietta del subentrato Edin Džeko. Vittorie di misura per il Fulham sull’Aston Villa con gol nel finale e soprattutto per il Liverpool, che era ancora a secco di vittorie stagione ad Anfield, con la giovane promessa Sterling che sceglie il momento perfetto per segnare il suo primo gol tra i professionisti e dare i tre punti ai Reds. Si risolleva lo Swansea con un 2-1 sul Wigan (tutte le reti in quattro minuti, prima gli spagnoli Pablo Hernández e Michu per i gallesi, poi accorcia le distanze Boyce con un colpo di tacco in acrobazia), mentre non si può dire lo stesso del Southampton che subisce ancora una goleada, stavolta 4-1 in casa del West Ham dopo che il primo tempo si era concluso sullo 0-0. Male l’Arsenal: perde 1-0 sul campo del Norwich, gol decisivo nel primo tempo di Holt su errore di Mannone che non ha trattenuto un tiro da fuori di Tettey. Nelle gare della Domenica il QPR pareggia 1-1 contro l’Everton, con Júlio César sfortunato protagonista di un autogol (colpo di testa di Distin che sbatte sul palo e poi sulla schiena del portiere brasiliano ex Inter) e stesso risultato nel sentitissimo derby del Tyne-Wear, anche qui con una autorete per il definitivo pareggio, di Demba Ba che per una volta segna nella sua porta e non in quella avversaria. Nella prossima giornata grandi appuntamenti Domenica, con il derby di Liverpool e la supersfida tra Chelsea e Manchester United.

RISULTATI
Tottenham-Chelsea 2-4 18′ Cahill, 48′ Gallas (T), 55′ Defoe (T), 67′, 70′ Mata, 91′ Sturridge
Fulham-Aston Villa 1-0 85′ Baird
Liverpool-Reading 1-0 30′ Sterling
Manchester United-Stoke 4-2 12′ aut. Rooney (S), 28′, 66′ Rooney, 45′ Van Persie, 47′ Welbeck, 59′ Kightly (S)
Swansea-Wigan 2-1 66′ P. Hernández, 68′ Michu, 70′ Boyce (W)
West Browmich-Manchester City 1-2 68′ Long, 81′, 92′ Džeko (M)
West Ham-Southampton 4-1 47′, 72′ rig. Noble, 49′ Nolan, 64′ Lallana (S), 88′ Maïga
Norwich-Arsenal 1-0 20′ Holt
Sunderland-Newcastle 1-1 4′ Cabaye (N), 87′ aut. Ba
QPR-Everton 1-1 3′ Hoilett, 34′ aut. Júlio César (E)

CLASSIFICA
Chelsea 22
Manchester United 18
Manchester City 18
Everton 15
Tottenham 14
West Bromwich 14
West Ham 14
Fulham 13
Arsenal 12
Swansea 11
Newcastle 10
Liverpool 9
Stoke 8
Sunderland 8 *
Norwich 6
Wigan 5
Aston Villa 5
Southampton 4
Reading 3 *
QPR 3

* una partita in meno

[Immagine presa da guardian.co.uk]

LASCIA UN COMMENTO