Rodeo di gol in Germania-Svezia, finisce 4 a 4

0

Inspiegabile debacle degli uomini di Joachim Loew che, in vantaggio di 4 reti, sono stati incapaci di gestire un vantaggio così ampio e si sono fatti rimontare da Ibrahimovic e soci che hanno fissato il risultato sul 4 a 4 nel finale

 

I tifosi presenti a Berlino la scorsa notte faticheranno a crederci per molti anni a partire da questo: la Nazionale Tedesca si è impadronita del match già nel primo tempo grazie alla doppietta di Miroslav Klose (che ora è a sola una rete dal record di Gerd Muller) ed al sigillo di Per Mertesacker arrivato al quarantesimo.Non pervenuta la formazione nordica che ha subito imperterrita i ripetuti tentativi tedeschi sfociati nel 4 a 0 al 56′ siglato da Mesut Ozil, sintomo che la partita era ampiamente in mano ai padroni di casa.

Ma, come spesso accade ad ingranaggi affascinanti e perfetti come quelli della squadra tedesca, qualcosa va storto ed al 62′ Zlatan Ibrahimovi stacca più alto di tutti fissando il risultato sul 4 a 1 e mettendo a segno quello che spesso viene definito gol della Bandiera. L’apparente rete della gloria prende dimensioni più catastrofiche quando Mikael Lustig raddoppia due minuti dopo portando i suoi sul 4 a 2 facendo tremare le ballerine gambe dei tedeschi che ad un quarto d’ora dalla fine subiscono una ulteriore reta da John Elmander che da il via all’assedio Svedese.

I tedeschi non reagiscono, la Svezia spinge sull’acceleratore e, come nelle più belle favole, trova il gol del pari a tempo ampiamente scaduto grazie al giovane Rasmuss Elm che fissa il finale su 4 a 4 e ferma la imperiosa cavalcata tedesca, concedendo una notte insonne a Schweinsteiger e soci.

[Immagine presa da dailyrecord.co.uk]

LASCIA UN COMMENTO