Qualificazioni Brasile 2014: Soldado salva la Spagna, solo pari per Inghilterra e Argentina

0

Poche soddisfazioni per le grandi squadre impegnate nella seconda giornata di qualificazione ai Mondiali del 2014. L’Italia (vedi articolo) è stata criticata per lo striminzito 2-0 contro Malta, ma c’è chi ha fatto anche peggio, come l’Inghilterra che ha evitato la sconfitta casalinga contro l’Ucraina a pochi minuti dal termine con un rigore di Lampard. Nel dettaglio risultati e classifiche dei gruppi europei e del girone sudamericano.

 

UEFA

GRUPPO A
Goleada della Serbia sul pessimo Galles (a segno anche l’ex laziale Kolarov), mentre le altre due partite finiscono in parità.

Belgio-Croazia 1-1 6′ Perišic (C), 45′ +2′ Gillet
Scozia-Macedonia 1-1 11′ Noveski (M), 43′ Miller
Serbia-Galles 6-1 16′ Kolarov, 24′ Tošic, 31′ Bale (G), 39′ Djuricic, 55′ Tadic, 80′ Ivanovic, 90′ Sulejmani

CLASSIFICA: Serbia 4, Belgio 4, Croazia 4, Scozia 2, Macedonia 1, Galles 0

GRUPPO B
Altra prestazione poco convincente degli azzurri di Prandelli, che battono sì Malta (come doveva essere logico) ma solo 2-0 e segnando il raddoppio in pieno recupero. La Bulgaria invece si conferma in ottima forma, con Manolev ancora a segno dopo il gol del momentaneo 1-0 a Buffon di Venerdì scorso.

Bulgaria-Armenia 1-0 43′ Manolev
Italia-Malta 2-0 5′ Destro, 92′ Peluso

CLASSIFICA: Italia 4, Bulgaria 4, Armenia 3, Repubblica Ceca 1, Danimarca 1, Malta 0 (Danimarca e Repubblica Ceca una partita in meno)

GRUPPO C
Non segna Ibra ma la Svezia passa comunque sul Kazakistan, anche se, come per l’Italia, ci si aspettava uno scarto maggiore. Successo di misura della Germania contro i “vicini” austriaci.

Austria-Germania 1-2 44′ Reus, 52′ rig. Özil, 57′ Junuzovic (A)
Svezia-Kazakistan 2-0 37′ Elm, 94′ Berg

CLASSIFICA: Germania 6, Svezia 3, Irlanda 3, Austria 0, Kazakistan 0, Isole Fær Øer 0 (Austria, Irlanda, Isole Fær Øer e Svezia una partita in meno)

GRUPPO D
Solo vittorie con largo margine per le tre partite di questo girone, su tutte spicca il 4-1 dell’Olanda, che ha ritrovato fiducia dopo il deludentissimo Europeo e la “rivoluzione” della rosa da parte di Van Gaal.

Romania-Andorra 4-0 29′ Torje, 44′ Lazar, 91′ Gaman, 93′ Maxim
Turchia-Estonia 3-0 44′ Emre, 60′ Umut Bulut, 75′
Selçuk Inan
Ungheria-Olanda 1-4 3′, 53′ Lens, 7′ rig. Dzudzsák (U), 19′ Martins Indi, 74′ Huntelaar

CLASSIFICA: Romania 6, Olanda 6, Ungheria 3, Turchia 3, Estonia 0, Andorra 0

GRUPPO E
Dopo il gran gol alla Slovenia Inler si ripete di nuovo, stavolta però su “semplice” calcio di rigore. Torna a vincere una partita ufficiale la nazionale di Cipro dopo quasi tre anni.

Cipro-Islanda 1-0 57′ Makridis
Norvegia-Slovenia 2-1 17′ Šuler (S), 26′ Henriksen, 94′ rig. J. A. Riise
Svizzera-Albania 2-0 22′ Shaqiri, 68′ rig. Inler

CLASSIFICA: Svizzera 6, Islanda 3, Albania 3, Cipro 3, Norvegia 3, Slovenia 0

GRUPPO F
Altro successo importante per Fabio Capello da commissario tecnico della Russia, che passa agevolmente in casa di Israele, tris del Portogallo sul mediocre Azerbaigian ma fino all’ora di gioco il punteggio era di 0-0. Girone già segnato con le due squadre più forti che hanno già un discreto vantaggio sulle altre.

Irlanda del Nord-Lussemburgo 1-1 14′ Shiels, 87′ Da Mota (L)
Israele-Russia 0-4 7′, 64′ Kerzhakov, 18′ Kokorin, 77′ Fayzulin
Portogallo-Azerbaigian 3-0 64′ Varela, 85′ Postiga, 88′ Bruno Alves

CLASSIFICA: Russia 6, Portogallo 6, Lussemburgo 1, Irlanda del Nord 1, Azerbaigian 1, Israele 1

GRUPPO G
Dopo aver rifilato otto reti al Liechtenstein la Bosnia cala il poker contro la Lettonia (in gol anche Pjanic della Roma), bene la Grecia al secondo successo di fila.

Bosnia-Lettonia 4-1 5′ Gorkšs (L), 12′ rig., 54′ Misimovic, 44′ Pjanic, 92′ Džeko
Grecia-Lituania 2-0 55′ Ninis, 72′ Mitroglou
Slovacchia-Liechtenstein 2-0 36′ Sapara, 78′ Jakubko

CLASSIFICA: Bosnia 6, Grecia 6, Slovacchia 4, Lituania 1, Lettonia 0, Liechtenstein 0

GRUPPO H
Era scontata la goleada del Montenegro in casa di San Marino (nonostante Jovetic non sia andato a segno), meno prevedibile invece il pareggio dell’Inghilterra, che recupera lo svantaggio a tre minuti dalla fine evitando di interrompere la serie positiva casalinga che dura dal 2000.

Inghilterra-Ucraina 1-1 38′ Konoplyanka (U), 87′ rig. Lampard
Polonia-Moldavia 2-0 33′ rig. Blaszczykowski, 81′ Wawrzyniak
San Marino-Montenegro 0-6 24′
Djordjevic, 26′, 51′ Beqiraj, 69′ Zverotic, 78′, 82′ Delibašic

CLASSIFICA: Montenegro 4, Inghilterra 4, Polonia 4, Ucraina 1, San Marino 0, Moldavia 0 (San Marino e Ucraina una partita in meno)

GRUPPO I
La Spagna soffre più del dovuto contro una coriacea Georgia, che prende anche un palo nel secondo tempo (stessa sorte era capitata nei primi 45′ a David Silva), ma nei minuti finali ci pensa il grande escluso degli Europei, Roberto Soldado, a dare i primi tre punti del girone alle Furie Rosse. In scioltezza la Francia sulla Bielorussia.

Francia-Bielorussia 3-1 49′ Capoue, 68′ Jallet, 72′ Putilo (B), 80′ Ribéry
Georgia-Spagna 0-1 86′ Soldado

CLASSIFICA: Francia 6, Spagna 3, Georgia 3, Finlandia 0, Bielorussia 0 (Spagna e Finlandia una partita in meno)

CONMEBOL
Nuovo trionfo per la Colombia, che pur finendo il primo tempo sotto 1-0 a causa del gran gol di Matías Fernández della Fiorentina recupera nella ripresa, approfittando anche della superiorità numerica, con Gary Medel espulso al 35′ per uno schiaffo rifilato a Luis Perea (la cui caduta è stata tardiva e accentuata). Pari per Argentina e Uruguay, ma se gli argentini hanno avuto più difficoltà nel prepartita per l’accoglienza non certo civile da parte dei tifosi peruviani all’Uruguay è andata più che bene, visto che sullo 0-1 è stato negato un rigore solare all’Ecuador con annessa espulsione di Muslera e cambi finiti da parte di Tabárez (l’arbitro Amarilla ha dato una improbabile simulazione).

Cile-Colombia 1-3 42′ M. Fernández (CI), 58′ J. Rodríguez, 74′ Falcao, 78′ Gutiérrez
Paraguay-Venezuela 0-2 44′, 67′ Rondón
Perú-Argentina 1-1 21′ Zambrano, 36′ Higuaín (A)
Uruguay-Ecuador 1-1 8′ rig. Caicedo (E), 67′ Cavani

CLASSIFICA: Argentina 14, Colombia 13, Ecuador 13, Uruguay 12, Cile 12, Venezuela 11, Perú 7, Bolivia 4, Paraguay 4 (Venezuela otto partite disputate, le altre squadre sette)

[Immagine presa da uefa.com]

LASCIA UN COMMENTO