Europa League: scheda del KF Shkëndija, avversario del Milan

0

Alle 20.45 si gioca Milan-Shkëndija, andata dei play-off di Europa League. Questa la scheda di presentazione della formazione macedone, che punta ad accedere per la prima volta alla fase a gironi del torneo.

LA SOCIETÀ

Ha vestito la maglia del Milan nel 1994 e ora ci gioca contro, al Meazza. Il KF Shkëndija può vedere il sorteggio dei play-off di Europa League come un segno del destino, visto che condivide gli stessi colori sociali (rosso e nero) e al Milan si è ispirato in passato. La squadra di Tetovo, città vicina al confine col Kosovo, esiste dal 1979 ed è il club esponente della minoranza albanese in Macedonia. I risultati principali sono recenti: nel 2010-2011 ha vinto la Prva Liga per la prima volta nella sua storia da neopromosso (l’anno precedente aveva conquistato la Vtora Liga), mentre nell’ultima stagione si è classificato secondo con settanta punti dietro al FK Vardar, che ha battuto 2-0 venerdì scorso nell’esordio in campionato. In Champions League ha giocato il secondo turno preliminare nel 2011-2012, battuto dal Partizan con un complessivo 5-0, mentre un anno fa ha raggiunto come ora i play-off di Europa League perdendo col Gent. Prima di essere sorteggiato col Milan lo scorso 4 agosto ha eliminato nei primi tre turni preliminari il Dacia Chişinąu (3-0 e 4-0), l’HJK Helsinki (3-1 all’andata e 1-1 in Finlandia) e il Trakai (KO 2-1 in Lituania e rimonta per 3-0 al ritorno).

LA SQUADRA

L’allenatore, Qatip Osmani, gioca con il 4-2-3-1 e ha come principale giocatore Besart Ibraimi, centravanti che ha messo a segno cinque gol in sei partite nei turni preliminari di questa Europa League ed è stato per due volte consecutive capocannoniere del campionato macedone (venticinque reti nel 2015-2016, venti nella stagione passata). Il capitano, Ferhan Hasani, dovrebbe dire qualcosa visto che il 9 ottobre 2016 ha segnato il gol del momentaneo 2-1 nella partita di qualificazione ai Mondiali fra Macedonia e Italia, una sua doppietta ha consentito di rimontare il Trakai due settimane fa. Gli altri giocatori di rilievo anche internazionale sono i difensori Egzon Bejtulai e Mevlan Murati e l’ala destra Marjan Radeski, tutti e tre reduci dagli Europei Under-21 in Polonia nello scorso mese di giugno. Complessivamente la qualità è discreta, è chiaro che non può essere paragonabile al Milan ma dovrebbe rappresentare un ostacolo più duro rispetto al Clubul Sportiv Universitatea Craiova, avversario milanista nel terzo turno preliminare qualche settimana fa.

IL COMMENTO FINALE

Sorteggio pressoché positivo per il Milan, che già stasera al Meazza deve provare a chiudere il discorso qualificazione. Le statistiche dello Shkëndija dicono che è una squadra che segna parecchio, ma gli avversari del campionato macedone non possono certo essere paragonati agli uomini di Vincenzo Montella, e in Europa ha subito gol in due trasferte su tre. Passaggio del turno piuttosto scontato, resterà il simpatico video con cui i macedoni si sono presentati.