Europa League, la presentazione del ritorno dei quarti di finale

0

Dopo aver definito le semifinaliste di Champions League stasera tocca all’Europa League, con le sfide di ritorno dei quarti di finale. Nessuna ha già ipotecato la qualificazione, sono previste partite ad alta intensità. Sorteggi domani alle ore 13.

BEŞIKTAŞ – LIONE giovedì 20 aprile ore 21.05 (andata 1-2)

Si spera che si possa parlare soltanto di quanto avvenuto in campo, visti i fatti dell’andata che hanno portato alla squalifica dalle coppe con la condizionale di entrambe le squadre. Il Lione riparte dal 2-1 maturato negli ultimi minuti, con una rimonta omaggiata dal portiere dei turchi Fabri, autore di una colossale papera sul 2-1 di Jérémy Morel all’85’. A Istanbul si attende un ambiente incandescente, col tentativo di spingere il Beşiktaş alle semifinali.

GENK – CELTA VIGO giovedì 20 aprile ore 21.05 (andata 2-3)

All’andata è stata la partita più combattuta e ricca di gol, ben cinque. Il Genk è riuscito ad andare in vantaggio all’inizio ma ha subito la reazione del Celta Vigo, riuscendo comunque a limitare i danni col 3-2 del veterano Thomas Buffel. Sono due squadre non certo attentissime dietro, possibile ci siano tante occasioni da una parte e dall’altra visto il valore offensivo messo in campo. Belgi leggermente favoriti, ma John Guidetti e Iago Aspas hanno altre idee.

MANCHESTER UNITED – ANDERLECHT giovedì 20 aprile ore 21.05 (andata 1-1)

Il pareggio di Leander Dendoncker nel finale al Constant Vander Stock impedisce al Manchester United di affrontare la sfida di stasera con relativa tranquillità, perché i Red Devils solo in caso di 0-0 passerebbero senza vincere. Ecco perché José Mourinho ha risparmiato alcuni titolari, fra cui Zlatan Ibrahimović e Anthony Martial, nella vittoria di domenica sul Chelsea, i due ovviamente saranno in campo oggi per fermare le velleità dell’Anderlecht.

SCHALKE 04 – AJAX giovedì 20 aprile ore 21.05 (andata 0-2)

È l’unica sfida che giovedì scorso si è chiusa con un distacco marcato, perché l’Ajax ha vinto 2-0 e può gestire a Gelsenkirchen. Per lo Schalke 04, a vent’anni dal successo in Coppa UEFA contro l’Inter, la rimonta non sarà facilissima visto che l’Ajax un gol è in grado di farlo a chiunque, in più i tedeschi all’Amsterdam ArenA sono stati letteralmente dominati con le sole parate del portiere Ralf Fährmann che hanno evitato un passivo peggiore. Non è già scritta.