Mamma che Porto! Schiantato il PSG di Ibrahimovic.

0

La squadra di Ancelotti stecca la seconda uscita stagionale in campo europeo. Si salva solo Sirigu. Eccellente prova del Porto che dimostra di essere un’eccellente squadra, degna di questa competizione.

 

Non c’è il pubblico delle grandi occasioni ad Oporto. Molti spazi vuoti sugli spalti ad accogliere Ibra e compani. Nonostante questo il Porto regala ai suoi fedelissimi una straordinaria prestazione.
Partono subito forti i padroni di casa che si rendono pericolosi con Danilo e Rodriguez (tra i migliori) ma sulla loro strada c’è un Super-Sirigu. Nel PSG male Verratti che a tratti perde palloni sulla sua trequarti (causa anche un Porto molto aggressivo) regalando occasioni di gol agli avversari. È al quarto d’ora l’ennesima occasione degli uomini di Pereira con Moutinho, ma è ancora Sirigu ad opporsi.
Nel primo tempo solo due occasione per i francesi, entrambi con Ibra: la prima manda a lato un colpo di testa dal limite dell’area piccola (errore imperdonabile per lui) al minuto 12, mentre al 21’ lo svedese cerca un gol in pallonetto con un tacco acrobatico, ma Helton è attento e si rifugia in angolo.
Le occasione del PSG si esauriscono qui, mentre il Porto gestisce il gioco e continua a rendersi pericoloso ma sulla sua strada c’è uno straordinario Sirigu (di gran lunga il migliore dei suoi), ma il primo tempo finisce 0-0.

Il tema della partita non cambia all’inizio della ripresa. Il Porto continua ad attaccare e a rendersi pericolosi con i soliti Varela e Martinez. Dopo i primi 10 minuti di sbandamento il PSG si risveglia avanzando il proprio baricentro senza però riuscire a sfondare; cosa che invece fa sempre con maggiore insistenza il Porto arrivando a tu per tu con Varela che spara addosso a Sirigu.
Varela è imprendibile per la difesa parigina e Ancelotti prova a rimediare inserendo Jallet al posto di Van der Wiel, ma il risultato non cambia: il Porto continua a rendersi pericoloso ma Sirigu sembra in giornata di grazia. Dove non arrivano le sue mani arrivano i suoi piedi o i portoghesi non inquadrano la porta. L’ingresso di Astu nelle file dei padroni di casa sconvolge ancor di più la partita a favore dei portoghesi che aumentano la loro primo fino a trovare il meritatissimo vantaggio con Rodireguez 6 minuti dal termine con un sinistro a girare imprendibile anche per Sirigu.

Finisce 1-0, strameritato per Pereira e i suoi uomini che si portano a 6 punti in classifica: nulla sembrerebbe poter intaccare la loro qualificazione. Due passi indietro, se non tre, per il PSG. Forse la responsabilità della vittoria pesa su alcuni uomini di Ancelotti.
Per i parigini non è a rischio il discorso qualificazione (vista anche la doppia sfida contro la Dinamo Zagabria), ma sicuramente giocando così sarà molto difficile andare avanti nella competizione.

Samuele Zaboi

Foto da: www.uefa.com

LASCIA UN COMMENTO