NextGen Series: Inter – Borussia Dortmund 1-0

0

Si è disputato allo stadio “Città di Meda” l’incontro tra le formazioni primavera di Inter e Borussia Dortmund valido per la Next Generation Series: i nerazzurri, detentori del titolo, sono reduci dalla vittoria ottenuta contro il Liverpool la scorsa settimana, mentre per i tedeschi si tratta dell’esordio assoluto nella competizione.

 

L’Inter si dispone con l’ormai classico 4-2-3-1: davanti a Dalle Vedove, da destra a sinistra Donkor, Bianchetti, Pasa, Bandini; Duncan e Benassi davanti alla difesa, Belloni, Garritano e Terrani a supporto di Forte, unica punta. I tedeschi, allenati da Eickel, rispondono con un 4-3-2-1: Wilmes in porta, linea difensiva composta da Bandowski, Zeugner, Aydincan, Deelen, a centrocampo Nothnagel, Deichmann, Kubel; Dudziak, Weber dietro l’unica punta Benkarit.
PRIMO TEMPO – La prima frazione di gioco inizia sotto una fitta pioggia, che accompagnerà l’intero corso della gara per lunghi tratti.
Prima parte della gara bloccata, l’Inter sembra maggiormente in giornata rispetto agli avversari, anche se non riesce a creare nulla di pericoloso. La prima occasione arriva al 24’, quando Forte calcia in semirovesciata da dentro l’area, sfruttando un ottimo cross di Bandini dalla sinistra: palla di poco alta, e pericolo scampato per il Dortmund. I gialloneri replicano pochi minuti dopo, ma il tiro da fuori di Bandowski non impensierisce Dalle Vedove. Al 36’ altra grandissima occasione per l’Inter, capitata sui piedi di Donkor: dagli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla viene calciata in area di rigore. Il difensore classe 1995 ha tutto il tempo per coordinarsi e calciare in porta, ma, ormai a portiere battuto, la conclusione viene respinta da un difensore tedesco e, dopo aver scheggiato la traversa, termina sul fondo. Poco prima del termine del primo tempo, i padroni di casa vanno ancora vicino al gol con un colpo di testa di Pasa, ma la palla finisce alta.

SECONDO TEMPO – Anche i secondi 45’ iniziano sulla falsa riga dei minuti iniziali del primo tempo: l’incontro si gioca soprattutto a centrocampo, e le occasioni da rete scarseggiano.
Il risultato si sblocca al 68’, quando Benassi, da fuori area, colpisce con un destro precisissimo che termina alle spalle di Wilmes: vantaggio sicuramente meritato per l’Inter, che nel corso dell’incontro si era già reso pericoloso più di una volta.
Al 77’ ancora l’Inter vicino al gol: sul tiro-cross di Bandini, Colombi (entrato al posto di Terrani) non arriva sul pallone per pochi centimetri, e il pallone finisce sul fondo.
L’unica vera occasione per il Borussia in questo secondo tempo arriva a recupero quasi scaduto, quando il calcio di punizione di Dudziak termina di poco fuori dallo specchio della porta. Poco prima, Ruwe era stato espulso dall’arbitro Chiffi per un brutto fallo ai danni di Duncan, costretto ad uscire dal terreno di gioco.

L’incontro termina così sul risultato di 1-0: vittoria nettamente meritata da parte dell’Inter, che è riuscita ad imporre il proprio gioco ai tedeschi, anche se , ancora una volta, si è dimostrata incapace di concretizzare al meglio le diverse occasioni create (sicuramente, oggi, anche la sfortuna ha voluto che il risultato finale fosse così stretto). I nerazzurri hanno confermato comunque di essere un’ottima squadra: grazie alla vittoria ottenuta a Meda, si portano a 6 punti in testa alla classifica dopo due partite giocate. Fermi a 0 Liverpool e Borussia Dortmund, entrambe con un solo incontro disputato, e il Rosenborg, che non ha ancora iniziato il suo cammino in questa Next Generation Series.

Tabellino: INTER-BORUSSIA DORTMUND 1-0

Marcatori: 68′ Benassi
Inter (4-2-3-1): Dalle Vedove; Donkor, Bianchetti, Pasa, Bandini; Benassi, Duncan; Belloni (46′ Gabbianelli), Garritano (87′ Acampora), Terrani (64′ Colombi); Forte (87′ Olsen).
A disposizione: Cincilla, Guglielmotti, Zaro.
Allenatore: Daniele Bernazzani.

Borussia Dortmund (4-3-2-1): Wilmes; Bandowski, Zeugner, Aydincan (82′ Beutler), Deelen (49′ Ruwe); Nothnagel, Deichmann, Kubel; Dudziak, Weber; Benkarit (75′ Dytko).
A disposizione: Knystock, Dirks, Greshake, Stienemann.
Allenatore: Eickel S.

Arbitro: Sig. Chiffi
Note – Ammoniti: 18′ Garritano, 55′ Duncan. Espulsi: 89′ Ruwe

[Immagine tratta da: www.inter.it]

LASCIA UN COMMENTO