Campionato Primavera, 8^ giornata: Inter-Brescia 0-0

0

L’Inter primavera viene fermata per la seconda volta dall’ultima in classifica, la scorsa giornata dal Verona, in questa da un ottimo Brescia che, giocando una partita molto disciplinata, riesce a bloccare i campioni in carica. Con questo pareggio i nerazzurri salgono a 17 punti, mentre le rondinelle raggiungono i 5 punti.

 

PRIMO TEMPO

Le due squadre si schierano entrambe con il 4-3-3. Per l’Inter c’è l’esordio per il portiere polacco Smug e per Romanò, in avanti viene schierato a sorpresa Bocar Djumo, promettente attaccante portoghese. Ivan Javorcic, allenatore del Brescia, sceglie una mediana votata al pressing guidata da Welbeck (migliore in campo per le rondinelle). L’Inter inizia subito forte ed al 2′ minuto Bocar sfiora il gol dopo un ottimo suggerimento di Garritano. Al 22′ l’occasione arriva su palla inattiva, infatti, è il grande ex Lorenzo Tassi che prova a beffare Gori che però riesce a smanacciare. I nerazzurri continuano a tenere il pallino del gioco nelle loro mani ed al 26′ Bocar riesce a liberare in area di rigore Garritano che prima dribbla Welbeck poi piazza il pallone nell’angolino, ma Gori compie un vero e proprio miracolo allungandosi alla propria destra. Nel momento di maggiore difficoltà, tuttavia, il Brescia trova le forze per aumentare il pressing e rendere difficile la vita in mezzo al campo ai due registi nerazzurri (Olsen e Tassi), arrivando all’intervallo sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione inizia sulla falsa riga di come si era conclusa la prima, cioè, senza grosse occasioni. Al 58′ Bernazzani prova a dare una scossa ai suoi inserendo Yago Del Piero al posto del rientrante Romanò (buona la sua prova), però è il Brescia a farsi pericoloso con Diouf che riesce a sfondare centralmente, ma  viene bloccato da un’ottima copertura di MBaye. L’Inter si spaventa e reagisce al 65′ con Bocar che intercetta il rinvio di Gori e mette prontamente in mezzo dove arriva Olsen, il cui tiro viene, però, deviato da un difensore. Ancora Bocar prova a trovare la rete al 70′ con un lob delizioso dopo un grande lancio di Tassi, tuttavia, Gori è attento e riesce a bloccare il pallone. I nerazzurri, cercando la rete, lasciano alle proprie spalle delle praterie ed al 74′ è Corradi ad andare vicino al gol dopo un grande stacco di testa. L’Inter non si spaventa e continua ad attaccare, però sono ancora una volta le rondinelle a rendersi pericolose, all’84’, MBaye salva due volte ma Diouf riesce lo stesso a trovare una parabola velenosa sulla quale Smug riesce solo a respingere, il pallone arriva a Quaggiotto che conclude debolmente, favorendo la presa del portiere interista. All’88’ l’Inter produce la migliore occasione del secondo tempo, Garritano salta un uomo e lascia partire un gran destro dai 25 metri che finisce a fil di palo. Dopo i cinque minuti di recupero si conclude il match.

INTER (4-3-3): 1 Smug; 2 Mbaye (84′ Ferrara), 4 Donkor, 5 Pasa, 3 Bandini; 8 Romano’ (59′ Del Piero), 6 Tassi, Olsen; 7 Garritano; 9 Bocar, 11Terrani (66′ Forte).
A disposizione: 12 Dalle Vedove, 13 Guglielmotti, 14 Zaro, 15 Eguelfi, 16 Bangoura, 19 Acampora, 21 Gabbianelli.
Allenatore: Daniele Bernazzani.

BRESCIA (4-3-3): 1Gori; 2 Jovanic, 6 Magli, 5 Camigliano ( 61′ Lancini E.), 3 Paderni; 8 Diof, 4 Welbeck; 10 Quaggiotto; 7 Ntow, 9 Corradi (72′ Berta), 11 Bara (85′ Ragnoli).
A disposizione: 12 Minelli, 15 Biagiotti, 16 Boniotti, 17 Figura, 18 Morosini,  20 Valoti, 21Ziliani, 22 Lancini N., 23 Lini.
Allenatore: Ivan Javorcic.

Arbitro: Livio Marinelli (sezione di Tivoli).

Note. Ammoniti: 30′ Tassi  48′ Garritano  58′ Terrani  74′ Lancini  95′ Ferrara 95′ Diof  Tempi di recupero: – , 5′

Immagine presa da Inter.it

LASCIA UN COMMENTO