Serie A: marcatori sempre più giovani

0

Come evidenziato dal sito ufficiale della UEFA qualche settimana fa, il cambiamento più grande nella Serie A che ha da poco preso il via è l’assenza di tre grandi attaccanti che hanno fatto la storia del calcio italiano degli ultimi anni. Questi tre giocatori, che insieme hanno segnato 486 gol nella massima serie, sono: Alessandro Del Piero (188), Filippo Inzaghi (156) e Marco Di Vaio (142). 
Alle loro spalle stanno crescendo giovani attaccanti, come El Shaarawy, Insigne e Destro, che proveranno a non far rimpiangere questi grandi goleador.

 

A tal proposito la 1/a giornata ha fatto segnare un vero e proprio boom dei baby goleador, da Jovetic a Nico Lopez, sono stati loro ad abbassare di almeno 3 anni la media dei goleador della 1/a giornata, con un record di gioventu' per il quale bisogna andare indietro di 10 anni. 21 gol segnati nella 1/a della serie A 2012/13, con eta' media dei realizzatori di 25,85 anni. Nel 2001/02 i 26 gol del primo turno avevano un' eta' media di 25,42 anni.
Anche nella 2/a giornala, tra i giocatori andati in gol, figurano tra gli altri Giovinco autore di una doppietta, Kucka per il Genoa, Belfodil e Rosi protagonisti nella vittoria al Tardini, Ekdal per il Cagliari, Florenzi e Marquinho nella Roma vittoriosa a S.Siro e nuovamente Jovetic per la Viola.
Facendo un breve calcolo, sui 55 gol messi a segno in queste prime due giornate di Serie A ben 22 provengono da giocatori di età inferiore ai 26 anni segno evidente di come nella massima serie sia in corso un progressivo ringiovanimento, determinato forse più da pressanti esigenze economiche che da scelte meramente tecniche.

LASCIA UN COMMENTO