Adrian Mutu annuncia il ritiro: «A 37 anni smetto»

0

Non si può dire che fosse in programma ma Adrian Mutu fissa il termine della sua carriera che coincide con il termine del suo contratto quadriennale con l’Ajaccio. L’idolo di Fiorentina e Juventus, che ha viestito anche le maglie di Inter, Verona, Parma e Chelsea, decide così di porre fine al suo cammino calcistico costellato di perle e critiche.

 

In molti ricorderanno Adrian Mutu per il suo stratosferico debito con il Chelsea, che lo ha denunciato per danno all’immagine, per la squalifica per presunto doping e per gli screzi che lo hanno portato lontano da Firenze. Altri lo potranno ricordare per le numerose perle disseminate in Italia ed in Europa segnando più di duecento reti ufficiali tra Club e Nazionale.Tra quattro anni arriverà il momento che la storia di Adrian Mutu diventi un ricordo non più d’attualità e lo stesso giocatore spera di aver lasciato il segno.

“Sicuramente farò il punto della situazione.Fra quattro anni avrò quasi 37 anni e penso che sarò alla fine del mio ciclo calcistico. Nel calcio ho avuto sicuramente bei momenti e porterò sempre nel cuore e nella mente tanti ricordi felici”. 
Con queste parole lo stesso Adrian Mutu fissa il traguardo finale della sua carriera che terminerà, dunque, tra le fila dell’Ajaccio, club che milita in Ligue 1.

LASCIA UN COMMENTO